Francia: 6° giorno di sciopero contro la riforma delle pensioni

Ma Emmanuel Macron sembra determinato a portare avanti la riforma previdenziale

6° giorno di sciopero contro la riforma delle pensioni

A Parigi e in altre città francesi i sindacati hanno organizzato nuove manifestazioni di protesta contro la riforma delle pensioni proposta dal governo del presidente Emmanuel Macron. È da giovedì scorso inoltre che è in corso uno sciopero a oltranza dei trasporti, che sta paralizzando la Francia.

La mobilitazione è la risposta al piano di Emmanuel Macron che prevede la semplificazione del sistema pensionistico. Il presidente francese sostiene che occorre superare il sistema previdenziale oramai troppo contorto e obsoleto - a suo dire - e trasformarlo in un modello più equo e finanziariamente sostenibile.

Per riuscirci propone di abolire i 42 regimi speciali, che garantiscono percorsi agevolati per la pensione. Il governo ha comunque spiegato che non alzerà l’età pensionabile (fissata a 62 anni), ma è invece vero che l'esecutivo studia incentivi per incoraggiare i francesi a lavorare di più.

Secondo i sindacati, la riforma voluta dall’Eliseo costringerà milioni di cittadini a lavorare più a lungo e/o a ricevere un assegno più “leggero”.

Fonte

Indicatori

L'andamento del debito pubblico come percentuale del Pil in Italia, Francia, Germania, Giappone, Regno Unito, Stati Uniti

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com