Così la Spagna risolve il rebus dei rider

Il governo spagnolo ha raggiunto un accordo con alcune organizzazioni datoriali e sindacali sulla corretta classificazione del lavoro dei rider. Non è stato necessario fare ricorso a una nuova fattispecie giuridica

Così Madrid risolve il rebus dei rider

La crisi pandemica mette in risalto il ruolo svolto nella distribuzione di beni di consumo dalle platform work, evidenziando le problematiche relative alla corretta classificazione dei lavoratori coinvolti. La Spagna ha sciolto la problematica nelle scorse settimane.

La nuova norma predisposta dal ministero del Lavoro recepisce una sentenza della Corte suprema spagnola, che aveva riconosciuto come il rapporto di lavoro tra un rider e una specifica piattaforma del settore del food delivery (Glovo) fosse di natura dipendente.

Ora, mediante l’integrazione legislativa proposta dal governo spagnolo, si presume ricompresa nell’ambito applicativo dello Statuto dei lavoratori, l’attività di soggetti che prestano servizi retribuiti consistenti nella consegna o distribuzione di qualsiasi prodotto o merce di consumo, per conto di datori di lavoro che esercitano le facoltà imprenditoriali di organizzazione, direzione e controllo in maniera diretta, indiretta o implicita, attraverso la gestione algoritmica del servizio o delle condizioni di lavoro, mediante una piattaforma digitale.

“La scelta non è stata, quindi, quella di disciplinare il lavoro dei rider costituendo una specifica fattispecie giuridica, un nuovo tipo legale di contratto intermedio tra la dipendenza e l’autonomia, una sorta di condizione di etero-organizzazione cristallizzata in termini legislativi nel contesto spagnolo, come avevano proposto all’inizio dei lavori del tavolo negoziale le piattaforme, ipotizzando una forma contrattuale specifica definita del commercio digitale - spiega Massimo De Minicis su lavoce.info -. Si è scelto invece di sussumere la fattispecie considerata (rider) nella forma contrattuale generale del lavoro dipendente, rinviando ai titolari delle piattaforme la dimostrazione, caso per caso, della non sussistenza di tale condizione.”

Fonte
quotedbusiness.com è una testata indipendente nata nel 2018 che guarda in particolare all'economia internazionale. Ma la libera informazione ha un costo, che non è sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità. Se apprezzi i nostri contenuti, il tuo aiuto, anche piccolo e senza vincolo, contribuirà a garantire l'indipendenza di quotedbusiness.com e farà la differenza per un'informazione di qualità. 'qb' sei anche tu. Grazie per il supporto

Indicatori

L'andamento del rapporto debito/Pil in Francia, Germania, Italia, Regno Unito e Spagna

Osservando l’andamento del rapporto debito/pil nei cinque paesi selezionati emergono tre aspetti nodali 1) la tendenza a convergere da parte di Francia, Regno Unito e Spagna negli ultimi anni 2) la dimensione del debito italiano 3) la netta inversione di marcia della Germania dopo il 2012

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com