5 ore di lavoro anziché 8 a parità di salario, ma senza social, pause e smartphone

In un’azienda tedesca l’orario è stato ridotto senza tagliare la retribuzione: lavorando 25 ore a settimana in completa concentrazione, secondo il fondatore, i dipendenti realizzano gli stessi livelli di produttività rispetto a chi lavora 40 ore settimanali, caratterizzate però da distrazioni e interruzioni

5 ore di lavoro anziché 8, ma senza social, pause e smartphone

L’imprenditore tedesco Lasse Rheingans ha adottato una soluzione radicale: tagliare l’orario lavorativo dei suoi dipendenti da otto a cinque ore, lasciando invariati stipendi e ferie.

I sedici dipendenti della società (Rheingans Digital Enabler) entrano in ufficio alle 8 e possono andare via dopo 5 ore, alle 13. Lavorando 25 ore a settimana in completa concentrazione, assicura il fondatore, i dipendenti realizzano gli stessi livelli di produttività rispetto a chi lavora 40 ore settimanali, caratterizzate però da distrazioni e interruzioni.

Per mettere in pratica l’idea servono alcuni accorgimenti: i social media sono proibiti e i telefoni devono restare chiusi in borsa. I lavoratori devono adattarsi anche all’idea di non poter comunicare con familiari e amici.

Regole rigide disciplinano anche due tra le attività più “time-consuming” negli uffici: l’account mail del lavoro si può controllare solo due volte al giorno e la maggior parte delle riunioni dura meno di 15 minuti. Grazie a queste misure la società, che sviluppa siti, app e piattaforme di e-commerce, sta andando piuttosto bene.

D’altronde, secondo uno studio recente, il dipendente medio spende circa sei ore al giorno a scrivere e leggere email, mentre un’altra ricerca rivela che in media un lavoratore controlla la posta 74 volte al giorno e tocca lo smartphone 2.617 volte. Abitudini che fanno sì che i lavoratori si trovino in un costante stato di distrazione e iperstimolazione.

Fonte
quotedbusiness.com è una testata indipendente nata nel 2018 che guarda in particolare all'economia internazionale. Ma la libera informazione ha un costo, che non è sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità. Se apprezzi i nostri contenuti, il tuo aiuto, anche piccolo e senza vincolo, contribuirà a garantire l'indipendenza di quotedbusiness.com e farà la differenza per un'informazione di qualità. 'qb' sei anche tu. Grazie per il supporto

Indicatori

L'andamento del debito pubblico come percentuale del Pil in Italia, Francia, Germania, Giappone, Regno Unito, Stati Uniti

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com