Resilienza tedesca: disoccupazione al 5% e record di occupati. Nonostante il Pil

Nel 2019 l’occupazione in Germania si è attestata a livelli record da 30 anni a questa parte, mentre la disoccupazione resta stabile al 5%. Eppure la crescita è bassa

Resilienza tedesca: disoccupazione al 5% e record di occupati

Nonostante i venti di crisi che hanno colpito anche la Germania, la “locomotiva d’Europa” continua a macinare record sul mercato del lavoro. A dicembre 2019 il tasso di disoccupazione è rimasto stabile al 5%. Lo comunica l’Ufficio statistico nazionale tedesco (Destatis).

L’anno scorso è stato anche segnato il record di occupati in Germania da 30 anni a questa parte e cioè dai tempi della riunificazione delle “due germanie”. Nel 2019 le statistiche hanno registrato 45,3 milioni di persone impiegate, pari a 402 mila lavoratori in più rispetto al 2018, che in termini percentuali si traducono in un +0,9%.

Tuttavia, rispetto al 2018, l’aumento degli occupati è stato inferiore, infatti nel 2018 l’occupazione saliva del +1,4% rispetto all’anno 2017.

Fonte
quotedbusiness.com è una testata indipendente nata nel 2018 che guarda in particolare all'economia internazionale. Ma la libera informazione ha un costo, che non è sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità. Se apprezzi i nostri contenuti, il tuo aiuto, anche piccolo e senza vincolo, contribuirà a garantire l'indipendenza di quotedbusiness.com e farà la differenza per un'informazione di qualità. 'qb' sei anche tu. Grazie per il supporto

Articoli correlati

Il mercato del lavoro tedesco tiene. Disoccupazione al 6,1%

Il mercato del lavoro tedesco è rimasto stabile a dicembre, secondo i dati ufficiali diffusi martedì. I dati sono stati pubblicati prima della decisione dei leader federali e statali del paese di estendere il blocco a livello nazionale fino al 31 gennaio. Il governo ha ordinato la chiusura della maggior parte delle attività non essenziali durante il periodo natalizio, spingendo le imprese a sfruttare un programma statale che consente loro di ridurre le ore di lavoro ed evitare licenziamenti. [continua ]

Jobs & Skills

Germania: verso la recessione, ma la disoccupazione scende al 4,9%. Per ora

Nella prima economia europea, afflitta da una crescita economica anemica, la disoccupazione continua a scendere e a settembre ha fatto registrare il 4,9% (pari a 2,23 milioni di tedeschi). È il miglior settembre dalla riunificazione della Germania nel 1990. Ma non è tutto oro ciò che luccica. Il tasso di disoccupazione normalmente a settembre (di ogni anno) scende, poiché più persone vengono assunte dopo la stagione estiva. [continua ]

Jobs & Skills
La disoccupazione giovanile in Italia sale al 33%. La media Ocse è 13,3%

La disoccupazione giovanile in Italia sale al 33%. La media Ocse è 13,3%

Jobs & Skills
Disoccupazione, scende a livelli record: 5,2%. Mai così bassa dal 1991

Il tasso di disoccupazione scende a livelli record in Germania: 5,2%. Mai così bassa dal 1991

Jobs & Skills
Disoccupazione: scende ma resta più alta di quella preCovid. Germania: 4,4%

Ocse: la disoccupazione scende, ma resta più alta di quella pre-Covid. Germania: 4,4%

Jobs & Skills
Conte: “Vogliamo prevenire la disoccupazione”

quoted business

Conte: “Vogliamo prevenire la disoccupazione”

Jobs & Skills

Indicatori

La disoccupazione femminile in Italia, Germania, Giappone e Stati Uniti

I dati evidenziano uno dei punti di debolezza del mercato del lavoro in Italia: la disoccupazione femminile. Il confronto con altre economie avanzate, come Germania, Giappone e Stati Uniti, mette in luce un gap strutturale, ma anche un elevato prezzo pagato alla grande crisi. Nel 2007 le donne in cerca di lavoro in Italia corrispondevano al 23,4% per poi schizzare al 45% nel 2014, salvo poi scendere al 39% nel 2017.

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com