Il 90% delle riserve di petrolio è nelle mani di 10 paesi

Il 90% delle riserve di petrolio è nelle mani di 10 paesi

Il petrolio produce ancora il 40% dell’energia consumata a livello globale. E, nonostante la ricerca di alternative meno inquinanti e climalteranti, resta ancora oggi tra le principali fonti energetiche del pianeta.

In termini di consumi energetici, l’oro nero supera nettamente carbone e gas naturale (al 23% entrambe), oltre all’energia idroelettrica (14%). E una volta estratto dal sottosuolo, il greggio viene lavorato per produrre benzina, gasolio, nafta e oli combustibili per riscaldare edifici e alimentare mezzi di trasporto. E per molti altri scopi.

Si tratta di una risorsa concentrata in grandi quantità in pochissimi territori. Basti pensare che circa l’86,4% delle riserve di petrolio attualmente conosciute si trovano in appena dieci Stati. Eccoli in ordine decrescente: Venezuela, Arabia Saudita, Canada, Iran, Iraq, Russia, Emirati Arabi, Stati Uniti, Libia, Nigeria.

Fonte
quotedbusiness.com è una testata indipendente nata nel 2018 che guarda in particolare all'economia internazionale. Ma la libera informazione ha un costo, che non è sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità. Se apprezzi i nostri contenuti, il tuo aiuto, anche piccolo e senza vincolo, contribuirà a garantire l'indipendenza di quotedbusiness.com e farà la differenza per un'informazione di qualità. 'qb' sei anche tu. Grazie per il supporto

Articoli correlati

Il petrolio russo elude le sanzioni Usa tramite la raffineria di Priolo

Il petrolio russo elude le sanzioni Usa tramite la raffineria italiana di Priolo

Energie & Risorse
Iran e Russia provano a riconfigurare il mercato globale di petrolio e gas

Iran e Russia provano a riconfigurare il mercato globale di petrolio e gas

Energie & Risorse

I produttori di petrolio guadagneranno oltre 900 miliardi nel 2022

L’Opec, il principale gruppo di Paesi produttori petroliferi, ha aumentato nel 2021 i propri utili del 78%. È l’Arabia Saudita a detenere il record di entrate. Riyad produce il maggior numero di petrolio greggio e i ricavi netti sono saliti a 184 mld. Ovvero più di un terzo di tutte le entrate petrolifere dell’Opec lo scorso anno. E nel 2023 i numeri saliranno ancora. [continua ]

Energie & Risorse
Energia, l’Europa: presa a schiaffi da Mosca. E da Washington
quoted business

Energia, il ricatto contro l’Europa: presa a schiaffi da Mosca. Ma anche da Washington

Energie & Risorse
Gas, perché ha guadagnato il 100% in un mese mentre il petrolio è sceso
quoted business

Gas, perché ha guadagnato il 100% in un mese mentre il petrolio è sceso sotto i 100 dollari

Energie & Risorse

Il petrolio potrebbe salire fino a 380 dollari al barile

Il G7 si è detto favorevole alla fissazione di un limite superiore al prezzo del petrolio. Ma l’iniziativa sarà inutile, qualora la Russia decidesse di interrompere la fornitura di petrolio all’Ue. Mosca può permettersi di ridurre la produzione giornaliera di greggio fino a 5 milioni di barili senza danneggiare eccessivamente la sua economia. E in tale caso il prezzo dell’oro nero potrebbe arrivare a sfiorare i 400 dollari, mandando in recessione mezzo mondo. [continua ]

Energie & Risorse

Indicatori

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com