Nel 2030 i data center consumeranno il 13% dell’elettricità mondiale

Il drastico aumento della domanda sarà determinato anche dalla recente introduzione degli standard 5G per la telefonia mobile. Lo rivela uno studio commissionato da E.ON e svolto dalla RWTH Aachen University

Nel 2030 i data center consumeranno il 13% dell’elettricità globale

Nel 2030 i data center consumeranno il 13% di tutta l’elettricità prodotta a livello mondiale, contro l’1% del 2010.

Il drastico aumento della domanda sarà determinato anche dalla recente introduzione degli standard 5G per la telefonia mobile. Lo rivela uno studio commissionato da E.ON e svolto dalla RWTH Aachen University.

L’idea di E.ON è quella di assicurare che i data center esistenti e i nuovi siano riforniti con energia prodotta da fonti rinnovabili o comunque a basso impatto ambientale, riutilizzando inoltre la grande quantità di calore generato per riscaldare le abitazioni: un progetto pilota in questo senso è stato lanciato da E.ON in Svezia.

“La digitalizzazione comporta un aumento del traffico di dati e della capacità di calcolo, dunque anche un aumento dei data center. Dobbiamo soddisfare in modo sostenibile la domanda energetica che ne deriva", spiega Péter Ilyés, Ceo di E.ON Italia.

Indicatori

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com