Rinnovabili, in Africa solo il 2% dei nuovi impianti

Eppure il continente africano è quello con maggior ricchezza e potenzialità di risorse: potrebbe generare fino a 24000 TWh di elettricità ogni anno, corrispondente al 90% della produzione mondiale di elettricità nel 2018

Rinnovabili, in Africa solo il 2% dei nuovi impianti

Negli ultimi dieci anni solo il 2% delle energie rinnovabili installate a livello mondiale vede come protagonista l’Africa. È quanto emerge da una ricerca di RES4Africa Foundation, in collaborazione con Enel Green Power.

L’analisi evidenzia come l’Africa sia la regione che nell’ultima decade ha vissuto il minor sviluppo nel settore delle energie rinnovabili a livello mondiale (Europa +22%, Nord America +11%, America Latina +6%, India +5%, Cina +41%, resto del mondo +13%), nonostante sia il continente con maggior ricchezza e potenzialità di risorse.

Sebbene in Africa risieda il 16% della popolazione mondiale, la domanda energetica corrisponde solamente al 6%. Eppure il continente gode di abbondanti risorse di energia rinnovabile, sempre meno costose: bioenergia, idroelettrico, fotovoltaico ed eolico.

Questa potenziale capacità di energia rinnovabile potrebbe generare fino a 24000 TWh di elettricità ogni anno, corrispondente al 90% della produzione mondiale di elettricità nel 2018 e oltre 26 volte quella attualmente generata dal continente.

Fonte

Indicatori

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com