Ue: stop ai paradisi fiscali

Bruxelles presenta un pacchetto di misure. La Commissione stima che le perdite annuali di entrate nell’Ue dovute all’evasione fiscale internazionale da parte di privati sia di 46 miliardi di euro, l’elusione dell’imposta sulle società di oltre 35 mld e le frodi sull’Iva transfrontaliere di 50 mld

Ue: stop ai paradisi fiscali

Il commissario europeo all’Economia, Paolo Gentiloni, ha presentato il pacchetto della Commissione contro l’evasione fiscale delle aziende in Europa: un passo per mettere fine ai paradisi fiscali.

“Sono già stati compiuti molti progressi per bloccare la frode e l’evasione fiscale e per combattere la fiscalità aggressiva, in Europa e nel mondo – spiega Gentiloni -. Ma quel lavoro è tutt’altro che concluso. Questo è uno scandalo che non può continuare, soprattutto in questo momento di crisi e al fine di costruire una ripresa duratura, tutti devono pagare la loro giusta quota”.

La Commissione stima che le perdite annuali di entrate nell’Ue dovute all’evasione fiscale internazionale da parte di privati ​​sia di 46 miliardi di euro, l’elusione dell’imposta sulle società di oltre 35 mld e le frodi sull’Iva transfrontaliere di 50 mld.

“I principi devono essere applicati a tutti, che si tratti di aziende che operano online o offline – aggiunge il commissario -. La trasparenza fiscale deve coprire il mondo digitale e le autorità fiscali devono disporre degli strumenti giusti per garantire che coloro che traggono profitto dalle piattaforme digitali paghino le tasse proprio come tutti gli altri”.

Gli Stati membri forniranno i necessari strumenti per scambiare automaticamente informazioni sulle entrate guadagnate dai venditori su piattaforme digitali, per garantire un’adeguata riscossione delle imposte, limitando al contempo gli oneri amministrativi per le piattaforme stesse. 

Fonte
quotedbusiness.com è una testata indipendente nata nel 2018 che guarda in particolare all'economia internazionale. Ma la libera informazione ha un costo, che non è sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità. Se apprezzi i nostri contenuti, il tuo aiuto, anche piccolo e senza vincolo, contribuirà a garantire l'indipendenza di quotedbusiness.com e farà la differenza per un'informazione di qualità. 'qb' sei anche tu. Grazie per il supporto

Articoli correlati

Serve una tassa di solidarietà per finanziare la ripresa

Serve una tassa di solidarietà per finanziare la ripresa

Finanza pubblica
L’Italia perde 7 mld l’anno di tasse per colpa dei paradisi fiscali europei

L’Italia perde 7 mld l’anno di tasse per colpa dei paradisi fiscali europei

Finanza pubblica

Web tax, svolta degli Usa. Ma è un primo passo (tardivo)

Gli Stati Uniti spianano la strada all’accordo globale sulla digital tax. L’annuncio del segretario statunitense al Tesoro durante il G20 finanziario apre la strada per l’adozione di una proposta sulla tassazione digitale da parte dell’Ocse entro giugno. Il ministro dell’Economia Daniele Franco: “L’idea è di muovere verso una soluzione globale, ma non sarà facilissima da raggiungere”. In ritardo di venti anni i grandi del mondo provano a rispondere alla sfida della globalizzazione e della digitalizzazione dell’economia. [continua ]

Finanza pubblica
L’esplosione del debito pubblico: una cavalcata senza fine?

quoted business

L’esplosione del debito pubblico: una cavalcata senza fine?

Finanza pubblica

Corte dei Conti: “Auspicabile una patrimoniale”

Un intervento su “un nuovo prelievo patrimoniale appare auspicabile”, ma serve “una valutazione preliminare, riguardo alla caratteristica del prelievo, che da reale potrebbe essere trasformato in personale, considerando dunque tutte le forme di patrimonio e eventualmente la base familiare anziché individuale”. [continua ]

Finanza pubblica

Il debito/Pil a livello globale sale al 98%. Una bomba a orologeria

A sostegno dell’economia mondiale sono stati varati stimoli per 14 mila miliardi di dollari. Fondi che hanno “mitigato” gli effetti della pandemia sui consumi e sulla produzione. A sostenerlo è l’Fmi. Il Fondo sottolinea come gli ingenti aiuti stanziati di governi hanno fatto salire il debito pubblico al 98% del Pil globale alla fine del 2020, in aumento rispetto all’84% delle stime di ottobre. [continua ]

Finanza pubblica

Indicatori

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com