Letta propone una tassa di successione per i patrimoni oltre il milione

Draghi lo gela: “Non è il momento di prendere soldi ai cittadini”. Come si posizionano sulla tassa di successione le principali economie avanzate?

Letta propone una tassa di successione per i patrimoni oltre il milione

Un aiuto concreto alla ‘generazione Covid’, ovvero tutti quegli adolescenti che, anche a causa di condizioni familiari non particolarmente agiate, hanno pagato il prezzo più alto della pandemia. Da finanziare con l’aumento della tassa di successione per i patrimoni che superano il milione di euro, ma in modo progressivo: solo sopra i 5 milioni scatterebbe infatti l’aliquota massima. In sintesi è la proposta del segretario del Pd. Ma Mario Draghi ha subito stroncato la proposta di Enrico Letta: “Non è il momento di prendere soldi ma di darli”. Il premier dice di non aver mai parlato dell’ipotesi di tassare i più ricchi per pagare una dote ai giovani.

Il dibattito sulla tassa di successione in realtà non riguarda soltanto l’Italia. Nelle scorse settimane aveva fatto discutere un caso scoppiato in Corea del Sud. La famiglia Lee piange la scomparsa del fondatore di Samsung, Lee Kun-hee, avvenuta lo scorso 25 ottobre - ma anche una maxi tassa di successione che arriva alla cifra record di 12 miliardi di dollari. Stando alle ultime rilevazione dell’Ocse, la Corea del Sud è infatti il Paese con la tassazione maggiore al mondo in caso di successioni, pari a circa il 50% (ma può arrivare fino al 60% circa) del patrimonio oggetto dell’eredità.

Sotto la guida di Lee Kun-hee, Samsung è diventata la più grande conglomerata a conduzione familiare del Paese, ed è arrivata a essere il primo produttore al mondo di smartphone e chip di memoria, con un fatturato complessivo cresciuto fino a essere un quinto del Pil della Corea del Sud, nonché il 20% del suo export.

Al di là della proposta del segretario del Pd e del caso ‘Corea del Sud’, come si posizionano sulla tassa di successione le principali economie avanzate? In Giappone è al 55%. Poi Francia (45%), Stati Uniti e Regno Unito (40%), Spagna (34%), Germania (30%). In Italia varia dal 4 all’8%.

Fonte
quotedbusiness.com è una testata indipendente nata nel 2018 che guarda in particolare all'economia internazionale. Ma la libera informazione ha un costo, che non è sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità. Se apprezzi i nostri contenuti, il tuo aiuto, anche piccolo e senza vincolo, contribuirà a garantire l'indipendenza di quotedbusiness.com e farà la differenza per un'informazione di qualità. 'qb' sei anche tu. Grazie per il supporto

Articoli correlati

Yellen propone una minimum tax globale del 15%. Anziché del 21%

Yellen propone una corporate minimum tax globale del 15%. Anziché del 21%

Finanza pubblica
Serve una tassa di solidarietà per finanziare la ripresa

Serve una tassa di solidarietà per finanziare la ripresa

Finanza pubblica
L’Italia perde 7 mld l’anno di tasse per colpa dei paradisi fiscali europei

L’Italia perde 7 mld l’anno di tasse per colpa dei paradisi fiscali europei

Finanza pubblica

Web tax, svolta degli Usa. Ma è un primo passo (tardivo)

Gli Stati Uniti spianano la strada all’accordo globale sulla digital tax. L’annuncio del segretario statunitense al Tesoro durante il G20 finanziario apre la strada per l’adozione di una proposta sulla tassazione digitale da parte dell’Ocse entro giugno. Il ministro dell’Economia Daniele Franco: “L’idea è di muovere verso una soluzione globale, ma non sarà facilissima da raggiungere”. In ritardo di venti anni i grandi del mondo provano a rispondere alla sfida della globalizzazione e della digitalizzazione dell’economia. [continua ]

Finanza pubblica
L’esplosione del debito pubblico: una cavalcata senza fine?

quoted business

L’esplosione del debito pubblico: una cavalcata senza fine?

Finanza pubblica

Corte dei Conti: “Auspicabile una patrimoniale”

Un intervento su “un nuovo prelievo patrimoniale appare auspicabile”, ma serve “una valutazione preliminare, riguardo alla caratteristica del prelievo, che da reale potrebbe essere trasformato in personale, considerando dunque tutte le forme di patrimonio e eventualmente la base familiare anziché individuale”. [continua ]

Finanza pubblica

Indicatori

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com