Polonia, rivoluzione fiscale: esentasse i giovani occupati sotto i 26 anni. Ma è ciò che serve?

L’obiettivo della norma sarebbe di evitare che i giovani polacchi emigrino in cerca di miglior fortuna, ma il tasso di disoccupazione è sotto il 4%

Esentasse i giovani occupati sotto i 26 anni

È in vigore da alcuni giorni in Polonia una nuova legge in base alla quale i 2 milioni di giovani occupati sotto i 26 anni non dovranno pagare le tasse.

L’obiettivo della norma sarebbe di evitare che i giovani polacchi emigrino in cerca di miglior fortuna. Tuttavia, il tasso di disoccupazione nel paese dell'Ue è attualmente sotto il 4% e i media locali non presentano il provvedimento come una misura anti-emigrazione bensì come una mossa elettorale.

La legge firmata dal capo dello Stato, Andrzej Duda, il 24 luglio scorso è stata proposta dal partito di governo Diritto e giustizia del leader Jaroslaw Kaczynski nell'ambito delle promesse pre-elettorali fatte prima delle europee di maggio scorso e in vista delle politiche di ottobre.

Fonte

Indicatori

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com