L’Occidente nella ‘trappola di Narciso’

Romano Ferrari Zumbini: “ L’eccesso di illuminismo di noi occidentali ci impedisce di metterci nella testa degli altri. Vedendo solo noi stessi, neghiamo il principio di realtà e disperdiamo il senso del Tempo. Così aboliamo Storia e capacità di giudizio”

L’Occidente nella ‘trappola di Narciso’

Recenti votazioni all’Assemblea Generale dell’Onu hanno evidenziato una spaccatura culturale, prim’ancora che geopolitica, fra occidentali e non occidentali. Sulla sospensione della Russia dal Consiglio per i diritti umani, ad esempio, non si sono espressi in senso favorevole Stati rilevanti come Brasile, Cina, Egitto, India, Pakistan, Sudafrica. Emerge una linea di faglia che l’Occidente sottovaluta e che conferma la sua difficoltà di mettersi nella testa dell’altro. E che porta a negoziare con sé stessi.

La distanza fra Occidente e diverse regioni del mondo è così ampia da far sorgere il sospetto di una profonda incomunicabilità, a dispetto dei commerci globalizzati. Vendersi merci non significa dialogare. Persino la ottativa, irenica visione dello One World viene messa in crisi da questa frattura, che può portare a esiti imprevedibili. Distanza accentuata, che si concretizza nella reciproca incomprensione su aspetti cruciali.

Il punto è che L’eccesso di illuminismo di noi occidentali ci impedisce, come detto, di metterci nella testa degli altri. Vedendo solo noi stessi, neghiamo il principio di realtà e disperdiamo il senso del Tempo. Così aboliamo Storia e capacità di giudizio.

(Sono qui riportati alcuni passaggi di un articolo firmato da Romano Ferrari Zumbini pubblicato su ‘Limes’)

Fonte
quotedbusiness.com è una testata indipendente nata nel 2018 che guarda in particolare all'economia internazionale. Ma la libera informazione ha un costo, che non è sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità. Se apprezzi i nostri contenuti, il tuo aiuto, anche piccolo e senza vincolo, contribuirà a garantire l'indipendenza di quotedbusiness.com e farà la differenza per un'informazione di qualità. 'qb' sei anche tu. Grazie per il supporto

Articoli correlati

Non solo gas. Il sadomasochismo dell’Occidente (che avvantaggia la Cina). Volano i prezzi di grano e mais

I presunti venti di guerra fanno volare le quotazioni internazionali di grano per il pane e mais per l’alimentazione animale. L’Ucraina è il quinto paese al mondo per la produzione di mais e settimo per quella di grano. Una emergenza globale che riguarda anche l’Italia che è un Paese deficitario ed importa (soprattutto da Kiev) il 64% del proprio fabbisogno di grano per la produzione di pane e biscotti. [continua ]

Life
Da una dipendenza all’altra. L’Occidente in balia della Cina

Da una dipendenza all’altra. L’Occidente in balia della Cina

Energie & Risorse
La guerra in Ucraina allontana l’Occidente dal resto del globo

La guerra in Ucraina allontana l’Occidente dal resto del mondo

Global

La narrativa secondo cui l’Occidente è nobile mentre Russia e Cina sono malvagie è ingenua e pericolosa

Dal 1980 gli Usa sono stati coinvolti in almeno 15 guerre all’estero; nessun coinvolgimento invece per la Cina e ‘solo’ 1 per la Russia. La paura nei confronti di Pechino e Mosca viene venduta al pubblico occidentale attraverso la manipolazione dei fatti. Al centro c’è il tentativo degli Stati Uniti di rimanere la potenza egemonica mondiale. Ma Washington può contare ‘soltanto’ sul 4,2% della popolazione mondiale e sul 16% del Pil globale. [continua ]

Global

Perché l’Occidente non ha condannato la guerra di Putin in Siria?

La Russia putinista è percepita come un invasore aggressivo su un fronte e come l’energumeno utile per fare il lavoro sporco su un altro. La guerra al terrorismo, avviata dagli Usa, ha fornito a Putin (che è già alla sua quinta guerra) un’occasione d’oro per realizzare le sue ambizioni imperialistiche di far risorgere l’impero russo. [continua ]

Strategie & Regole

Per vedere una foto di ciascun abitante sulla Terra per un secondo occorrono 253 anni

La popolazione mondiale ha raggiunto quota 8.000.000.000 di persone. L’India si accinge a superare la Cina. Nel 2037 il numero salirà a 9 miliardi, ma il tasso di crescita sta rallentando. Il mondo potrebbe presto scoprire che il vero problema sarà la decrescita demografica. [continua ]

Life

Indicatori

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com