Tutto il sesso (im)possibile per i francesi. Ma la Corte europea mette un paletto

Donna sanzionata dal suo paese, la Francia, perché rifiutava rapporti al marito. Ma la Corte europea ha ribaltato il giudizio e ha chiesto di condannare Parigi

Tutto il sesso (im)possibile per i francesi. Ma la Corte europea frena

Una donna ha presentato un ricorso contro la Francia davanti alla Corte europea per i diritti umani per “ingerenza nella vita privata e violazione dell'integrità fisica”, dopo che la giustizia francese le ha “imposto il dovere coniugale”. La Corte d’appello di Versailles aveva sanzionato la donna nel 2019 in quanto si rifiutava di avere rapporti sessuali con il marito.

I giudici hanno pronunciato un divorzio per colpa a carico esclusivo della donna, soprattutto per tale motivo, ritenendo che i fatti, “confermati dall’ammissione della moglie, costituiscono una violazione grave e ripetuta dei doveri e obblighi del matrimonio, che rendono intollerabile continuare la vita in comune”. La decisione della Corte d’appello è stata poi confermata dalla Cassazione.

Le due associazioni che assistono la donna, la Fondazione delle donne e il Collettivo femminista contro lo stupro, condannano il fatto che la giustizia francese “continui ad imporre il dovere coniugale, negando così il diritto delle donne di essere consenzienti o meno nei rapporto sessuali”.

quotedbusiness.com è una testata indipendente nata nel 2018 che guarda in particolare all'economia internazionale. Ma la libera informazione ha un costo, che non è sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità. Se apprezzi i nostri contenuti, il tuo aiuto, anche piccolo e senza vincolo, contribuirà a garantire l'indipendenza di quotedbusiness.com e farà la differenza per un'informazione di qualità. 'qb' sei anche tu. Grazie per il supporto

Indicatori

L'andamento del debito pubblico come percentuale del Pil in Italia, Francia, Germania, Giappone, Regno Unito, Stati Uniti

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com