Arrestato il mandante dell’omicidio di Daphne Caruana Galizia

Si tratta di Yorgen Fenech, ceo dell’importante holding Pumas Group e direttore generale della centrale elettrica a gas di Malta, sulle cui tangenti Daphne aveva cominciato a lavorare prima di essere uccisa

Arrestato il mandante dell’omicidio di Daphne Caruana Galizia

La polizia maltese ha arrestato con l’accusa di essere il mandante dell’omicidio di Daphne Caruana Galizia, un importante uomo d’affari dell’isola. Si tratta di Yorgen Fenech, amministratore delegato del Pumas Group e direttore generale della centrale elettrica a gas di Malta, sulle cui tangenti Daphne aveva cominciato a lavorare prima di essere uccisa.

Fenech è anche il proprietario della società con sede a Dubai 17Black, individuata dalla giornalista maltese come lo strumento utilizzato per il pagamento di tangenti a due membri del governo laburista dell’isola, i quali sono tuttora in carica: il capo di gabinetto Keith Schembri e il ministro Konrad Mizzi.

L’arresto è avvenuto nelle acque territoriali maltesi mentre Fenech a bordo del suo yacht stava cercando di lasciare il Paese. La fuga dopo aver avuto la certezza che Melvin Theuma, arrestato giovedì della scorsa settimana con l’accusa di essere l’intermediario con i killer di Daphne (Vincent Muscat e i fratelli George e Alfred Degiorgio), aveva fatto il suo nome come quello del mandante.

Fonte
quotedbusiness.com è una testata indipendente nata nel 2018 che guarda in particolare all'economia internazionale. Ma la libera informazione ha un costo, che non è sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità. Se apprezzi i nostri contenuti, il tuo aiuto, anche piccolo e senza vincolo, contribuirà a garantire l'indipendenza di quotedbusiness.com e farà la differenza per un'informazione di qualità. 'qb' sei anche tu. Grazie per il supporto

Articoli correlati

Troppo lontani, troppo vecchi, troppo pochi: l’Europa è a corto di medici

Il numerus clausus - numero chiuso in latino - iniziò nel 1971 in Francia. Limitare il numero di medici all’epoca era visto come una vittoria a tutto tondo: da un lato, la riduzione della spesa sanitaria; dall’altro, meno concorrenza tra i medici e maggiori guadagni per loro. Una politica che nel lungo periodo ha avuto un impatto devastante. [continua ]

Life
Roberto Maroni è morto

Roberto Maroni è morto

Life
La favola del “prossimo Steve Jobs” male

La favola del “prossimo Steve Jobs” è finita per qualche goccia di sangue

Life

Per vedere una foto di ciascun abitante sulla Terra per un secondo occorrono 253 anni

La popolazione mondiale ha raggiunto quota 8.000.000.000 di persone. L’India si accinge a superare la Cina. Nel 2037 il numero salirà a 9 miliardi, ma il tasso di crescita sta rallentando. Il mondo potrebbe presto scoprire che il vero problema sarà la decrescita demografica. [continua ]

Life
Liberata Alessia Piperno

Liberata Alessia Piperno

Life

L’ipocrita doppio standard europeo sui pesticidi

L’Europa li vieta, ma continua a produrli e a venderli ai paesi in via di sviluppo. Che spesso esportano i loro prodotti agricoli nei paesi ricchi. E qui il cerchio si chiude: i pesticidi sono bannati dall’Ue, ma i cittadini europei finiscono per mangiarli lo stesso (almeno in parte). [continua ]

Life

Indicatori

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com