Giappone: meno di 100 morti su 127 mln di abitanti. Ma il premier Abe: “Stato di emergenza”

Il Paese nipponico sembra quasi immune: a Tokyo poche decine di pazienti gravi su 10 milioni di abitanti. Il governo prepara un piano da 10 mld di dollari

Meno di 100 morti su 127 mln di abitanti. Ma Abe: “Stato di emergenza”
Osaka

Mentre il Covid-19 miete vittime in tutto il mondo c’è un paese che sembra appena sfiorato dalla pandemia: è il Giappone.

Se i contagi in Italia sono oltre 130 mila, in Giappone sono meno di 4 mila su una popolazione complessiva pari a 127 milioni di abitanti.

E i ricoverati a Tokyo sono 951, ma di questi solo 24 sono in condizioni critiche, su una popolazione di 10 milioni di abitanti.

Ma domenica 5 aprile il Giappone ha registrato 143 nuovi casi. Tanto è bastato a indurre il premier nipponico a prendere una mossa inaspettata.

Shinzo Abe si accinge (probabilmente il 7 aprile) a proclamare lo stato di emergenza per far fronte alla diffusione del coronavirus.

Abe chiuderà le scuole e chiederà ai giapponesi di restare a casa per limitare la possibilità di contagi. Le città maggiormente interessate dal decreto saranno Tokyo e Osaka.

Fonte

Indicatori

La disoccupazione femminile in Italia, Germania, Giappone e Stati Uniti

I dati evidenziano uno dei punti di debolezza del mercato del lavoro in Italia: la disoccupazione femminile. Il confronto con altre economie avanzate, come Germania, Giappone e Stati Uniti, mette in luce un gap strutturale, ma anche un elevato prezzo pagato alla grande crisi. Nel 2007 le donne in cerca di lavoro in Italia corrispondevano al 23,4% per poi schizzare al 45% nel 2014, salvo poi scendere al 39% nel 2017.

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com