Roma chiede il conto a Berna: "Fuori i nomi dei correntisti italiani in Ubs"

La richiesta del 6 dicembre scorso resa nota soltanto ad agosto: l'Agenzia delle entrate vuole conoscere i nominativi dei titolari italiani di conti non dichiarati presso l'istituto

Roma chiede conto a Berna: "Fuori i nomi dei correntisti italiani in Ubs"

Nonostante l’entrata in vigore (nel 2018) dello scambio automatico di informazioni fiscali, tra Svizzera e Ue, si apprende che l’Agenzia delle Entrate italiana si è rivolta all’Ufficio Federale delle Contribuzioni (il fisco elvetico) chiedendo “informazioni su persone fisiche i cui nomi sono sconosciuti con domicilio in Italia”. Tra il 2015 e il 2016 costoro avrebbero aperto relazioni bancarie presso Ubs Switzerland. La richiesta italiana risale al 6 dicembre del 2018 e ne ha dato notizia il 6 agosto la Gazzetta Ufficiale svizzera.

C’è un precedente, molto recente, riguardante 40 mila correntisti francesi di Ubs. L’istituto di credito si era opposto alla trasmissione dei loro dati a Parigi, ma il Tribunale Federale ha invece deciso che il fisco transalpino poteva accedervi. Tradotto, Ubs dovrà trasmettere a Parigi i nominativi dei clienti riottosi alla regolarizzazione.

Dopo le multe miliardarie, comminate da diversi paesi, in particolare Stati Uniti e Francia, alle banche svizzere, a Berna sono diventati più intransigenti con gli evasori fiscali.

Fonte

Articoli correlati

Addio al “segreto bancario”

Svizzera, addio al “segreto bancario”

Moneta & Mercati
Berna attiva la misura di protezione anti-Ue

Bbc

Berna attiva la misura di protezione anti-Ue

Moneta & Mercati
È già il tasso di interesse più basso al mondo. Ma potrebbe scendere ancora

È già il tasso di interesse più basso al mondo. Ma potrebbe scendere ancora

Moneta & Mercati

Credit Suisse, utile primo trimestre a 655 mln di euro

Credit Suisse mette a segno un utile sopra le attese nel primo trimestre a 749 milioni di franchi (circa 655 milioni di euro) a fronte di stime pari a 717,2 milioni. Lo scatto in avanti è stato determinato dal ritorno al profitto della divisione trading, dopo essere stata in perdita per sei mesi. Nel periodo gennaio-marzo i ricavi sono inoltre ammontati a 5,39 miliardi di franchi, mentre gli accantonamenti per perdite sui crediti sono stati pari a 81 milioni. [continua ]

Moneta & Mercati
Ubs, multa record da 3,7 mld per frode fiscale

Bbc

Ubs, multa record da 3,7 mld in Francia per frode fiscale

Moneta & Mercati

Credit Suisse, arrestati tre ex dirigenti per lo scandalo in Mozambico

Dopo lo scandalo che ha travolto Goldman Sachs in Malesia, un'altra importante banca finisce nel mirino. Tre ex dirigenti del Credit Suisse sono finiti in carcere, giovedì 3 gennaio a Londra, per uno scandalo che ha coinvolto alcune imprese pubbliche in Mozambico. Il trio è stato poi rilasciato su cauzione, ma gli Usa stanno cercando di estradarli. Agli arresti anche un uomo d'affari libanese, fermato a New York, e l'ex-ministro delle Finanze mozambicano, Manuel Chang. [continua ]

Moneta & Mercati

Indicatori

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com