Psicoeconomia. L’Iran cambia moneta per nascondere l’inflazione

Teheran dice addio al Rial e passa al Toman

Psicoeconomia. L’Iran cambia moneta per nascondere l’inflazione

L’Iran dice addio al Rial. Il Parlamento di Teheran ha approvato una legge di iniziativa governativa che sostituisce la valuta nazionale con la nuova divisa, il Toman, nell’ambito di una riforma del sistema monetario per facilitare le transazioni della popolazione, che da tempo usava già il Toman nella vita quotidiana.

Il testo della norma prevede il passaggio alla nuova valuta togliendo quattro zeri al Rial ed è stato proposto dal governo centrale per ridurre gli effetti psicologici dell’aumento dell’inflazione degli ultimi decenni, aggravata dalle sanzioni statunitensi e dalla discussa gestione finanziaria adottata da Teheran.

È previsto un periodo di transizione di due anni per la sostituzione di monete e banconote di Rial rimasti in circolazione.

Subito dopo l’approvazione del Parlamento, la legge dovrà essere ratificata dal Consiglio dei Guardiani, organo che valuta la compatibilità delle norme con la Costituzione e l’Islam. 

Indicatori

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com