Bailout da 10 mld. Per salvare Lufthansa aiuti di Stato da 4 paesi

Oltre al governo tedesco sarebbero pronti a entrare nel capitale della compagnia aerea gli esecutivi di Austria, Belgio, e Svizzera

Bailout da 10 mld. Per salvare Lufthansa aiuti di Stato da 4 paesi

Lufthansa è vicina a un accordo con il Governo tedesco per ottenere aiuti di Stato, resi necessari dalla crisi del settore causata dalla pandemia di coronavirus.

La mossa riflette quella compiuta qualche giorno fa dal governo di Emmanuel Macron con Air France. L’aiuto, nel caso tedesco, potrebbe arrivare attraverso una combinazione di più elementi. Lufthansa ha visto ridurre la domanda del 99%, è stata costretta a tenere fermi 700 dei suoi aerei e perde al momento 1 mln di euro all’ora.

Secondo il Der Spiegel, il governo di Angela Merkel potrebbe decidere di acquisire con 10 miliardi di euro un pacchetto del 25,1% dell’azienda. Ma di questi 5,5 mld sarebbero ‘silenziosi’, cioè senza diritto di voto. Altri 3,5 mld arriverebbero da Kfw, la banca di sviluppo statale Kreditanstalt per Wiederaufbau.

Ma la notizia principale è che si stanno muovendo anche altri paesi per salvare il vettore tedesco. Belgio, Austria e Svizzera potrebbero contribuire al bailout per un importo complessivo pari a 6 mld.

La compagnia aerea aveva annunciato la scorsa settimana che era in “intense trattative” con vari governi europei per ricevere sostegno finanziario. Si profila dunque una situazione inedita: aiuti di Stato, ma da 4 differenti paesi.

Fonte

Indicatori

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com