La più colomba tra i falchi. È Nagel l’erede di Weidmann alla Bundesbank

Scholz ha scelto il nuovo capo della banca centrale tedesca: è un socialdemocratico orientato alla stabilità che piace anche ai fautori del rigore perché attento alle ragioni dei tedeschi preoccupati dall’inflazione

La più colomba tra i falchi. È Nagel l’erede di Weidmann alla Bundesbank
Joachim Nagel (a sx) e Jens Weidmann

È l’economista Joachim Nagel a succedere a Jens Weidmann alla guida della Bundesbank. Lo ha annunciato il ministro delle Finanze Lindner.

Nagel, 55 anni, è vice direttore del dipartimento bancario presso la Banca dei regolamenti internazionali. Entrerà in carica il primo gennaio 2022.

In precedenza, ha lavorato per 17 anni per la Bundesbank, passando nel 2017 alla KfW, la banca statale per lo sviluppo della Germania.

“Di fronte ai rischi di inflazione, cresce l’importanza di una politica monetaria orientata alla stabilità - ha scritto Christian Lindner via Twitter -. Nagel è una figura esperta che garantisce continuità alla Bundesbank.”

Considerato vicino al cancelliere Olaf Scholz, Nagel tuttavia è apprezzato anche dai Liberali della Fdp per la sua visione di una politica monetaria prudente e fondata sulla stabilità.

Joachim Nagel
Joachim Nagel
Fonte
quotedbusiness.com è una testata indipendente nata nel 2018 che guarda in particolare all'economia internazionale. Ma la libera informazione ha un costo, che non è sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità. Se apprezzi i nostri contenuti, il tuo aiuto, anche piccolo e senza vincolo, contribuirà a garantire l'indipendenza di quotedbusiness.com e farà la differenza per un'informazione di qualità. 'qb' sei anche tu. Grazie per il supporto

Indicatori

L'andamento del debito pubblico come percentuale del Pil in Italia, Francia, Germania, Giappone, Regno Unito, Stati Uniti

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com