Dopo la Fed, anche la Bank of England lascia i tassi fermi

A pesare sulla scelta della Banca centrale britannica è l’incertezza legata alla Brexit. I tassi di interesse restano allo 0,75%

Dopo la Fed, anche la Bank of England lascia i tassi fermi
Bank of England

Un approccio attendista che durerà fino a quando persisterà l'incertezza della Brexit. È l’impostazione alla base della scelta che ha spinto la Bank of England a non variare i tassi di interesse: restano allo 0,75%.

Tuttavia, partendo dal presupposto che il Regno Unito riesca a evitare un’uscita dall’Ue senza accordo, la Banca centrale britannica ritiene che la crescita aumenterà nei prossimi tre anni (gli ultimi due trimestri hanno segnato 0,2 e 0,5%), il tasso di disoccupazione raggiungerà il minimo storico del 3,5% e l'eccesso di domanda spingerà l'inflazione sopra l’obiettivo del 2%. 

Fonte

Indicatori

L'andamento del debito pubblico come percentuale del Pil in Italia, Francia, Germania, Giappone, Regno Unito, Stati Uniti

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com