Dopo la Fed, anche la Bank of England lascia i tassi fermi

A pesare sulla scelta della Banca centrale britannica è l’incertezza legata alla Brexit. I tassi di interesse restano allo 0,75%

Dopo la Fed, anche la Bank of England lascia i tassi fermi
Bank of England

Un approccio attendista che durerà fino a quando persisterà l'incertezza della Brexit. È l’impostazione alla base della scelta che ha spinto la Bank of England a non variare i tassi di interesse: restano allo 0,75%.

Tuttavia, partendo dal presupposto che il Regno Unito riesca a evitare un’uscita dall’Ue senza accordo, la Banca centrale britannica ritiene che la crescita aumenterà nei prossimi tre anni (gli ultimi due trimestri hanno segnato 0,2 e 0,5%), il tasso di disoccupazione raggiungerà il minimo storico del 3,5% e l'eccesso di domanda spingerà l'inflazione sopra l’obiettivo del 2%. 

Fonte
quotedbusiness.com è una testata indipendente nata nel 2018 che guarda in particolare all'economia internazionale. Ma la libera informazione ha un costo, che non è sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità. Se apprezzi i nostri contenuti, il tuo aiuto, anche piccolo e senza vincolo, contribuirà a garantire l'indipendenza di quotedbusiness.com e farà la differenza per un'informazione di qualità. 'qb' sei anche tu. Grazie per il supporto

Indicatori

L'andamento del debito pubblico come percentuale del Pil in Italia, Francia, Germania, Giappone, Regno Unito, Stati Uniti

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com