Trump spinge per i tassi negativi. La Fed lo seguirà?

Il capo della Fed: “Recessione senza precedenti. La situazione potrebbe peggiorare ancora. E sull’efficacia dei tassi negativi c’è molta incertezza”. Il presidente Usa: “Powell è il mio Mip (Most improved player) ma non sono d’accordo con lui”

Trump spinge per i tassi negativi. La Fed lo seguirà?
Donald Trump e Jerome Powell

“Gli Stati Uniti hanno una forte necessità di tassi negativi”. Donald Trump ha ribadito la sua posizione dopo che il presidente della Federal Reserve, Jerome Powell, ha chiuso la porta ai tassi di interesse negativi.

Per il capo della Fed c’è “molta incertezza” sull’efficacia dei tassi negativi. In questo modo, in realtà, il capo della Fed lascia aperta una finestra.

Trump ha definito Powell il suo Mip, acronimo di Most improved player utilizzato negli sport Usa per premiare il giocatore che si è messo in luce di più rispetto al passato.

“Jerome è il mio Mip. Ha fatto un buon lavoro negli ultimi mesi - ha spiegato - ma non sono d’accordo sulla questione dei tassi negativi. Noi siamo a zero, mentre altri Paesi hanno tassi negativi e io credo che dovremmo trovarci nella stessa situazione”.

Fonte

Indicatori

La disoccupazione femminile in Italia, Germania, Giappone e Stati Uniti

I dati evidenziano uno dei punti di debolezza del mercato del lavoro in Italia: la disoccupazione femminile. Il confronto con altre economie avanzate, come Germania, Giappone e Stati Uniti, mette in luce un gap strutturale, ma anche un elevato prezzo pagato alla grande crisi. Nel 2007 le donne in cerca di lavoro in Italia corrispondevano al 23,4% per poi schizzare al 45% nel 2014, salvo poi scendere al 39% nel 2017.

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com