Tonfo della valuta nazionale a pochi giorni dalle elezioni. Cosa succede in Svezia?

Tonfo della valuta svedese a pochi giorni dalle elezioni

Il 29 agosto è stato un giorno che gli svedesi ricorderanno. La valuta nazionale, la corona, ha avuto il quinto giorno consecutivo di caduta rispetto all’euro e ha toccato il livello più basso degli ultimi nove anni. La corona ha perso dall’inizio del 2018, in relazione alla moneta comunitaria, l’8%.

La motivazione è innanzitutto politica. Il paese si prepara alle elezioni del 9 settembre, dall’incerto esito. La crisi della corona coincide anche con la decisione che la banca centrale, Riksbank, prenderà la prossima settimana, tre giorni prima che gli svedesi si rechino alle urne. Si fa strada la possibilità che venga ancora posticipato l’aumento dei tassi di interesse in attesa che l’inflazione si stabilizzi intorno al 2%, cosa non ancora avvenuta.

E, dinanzi alle tensioni commerciali, crescono i timori sulla tenuta di un’economia basata sulle esportazioni. Ma la ricerca delle cause alla base della drastica caduta della corona ci riporta alla situazione politica. I sondaggi mostrano che il partito nazionalista e anti-immigrazione potrebbe ottenere numerosi seggi in parlamento e, forse, superare il partito socialdemocratico, attualmente alla guida del paese scandinavo, per diventare il primo gruppo parlamentare. Ciò spiega l’andamento negativo della corona più della possibile guerra commerciale.

Fonte

Indicatori

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com