F1, media tedeschi: la Fia apre un’inchiesta sul motore Ferrari

F1, media tedeschi: la Fia apre un’inchiesta sul motore Ferrari

La Federazione internazionale dell’automobile (Fia) ha aperto un’inchiesta sulla Ferrari. Lo annuncia la testata tedesca ‘Auto Motor und Sport’ secondo cui, a margine del Gp del Brasile, i commissari hanno prelevato alcune componenti dell’impianto di alimentazione della Rossa e di altri due team (Alfa Romeo, che è motorizzata da Maranello, e Red Bull) per condurre delle indagini comparative.

Gli elementi sotto osservazione sono in particolare i connettori di carburante tra il flussometro e il motore endotermico.

Proprio prima del Gp del Brasile la Federazione aveva diramato una direttiva secondo la quale i sistemi in grado di aumentare (immagazzinare e/o riciclare) il passaggio di carburante nell'intervallo di misurazione del flusso da parte del sensore Fia sono da considerarsi irregolari.

Probabilmente l’indagine della Fia è scattata dopo le accuse di “barare” rivolte al termine del Gp degli Stati Uniti di Verstappen alla casa di Maranello. Secondo il pilota olandese della Red Bull le due Ferrari avevano ridotto la potenza delle loro ‘power unit’ a Austin proprio per calmare le incessanti voci sulla loro presunta irregolarità. Parole respinte dal team principal della Ferrari Mattia Binotto.

Indicatori

La disoccupazione femminile in Italia, Germania, Giappone e Stati Uniti

I dati evidenziano uno dei punti di debolezza del mercato del lavoro in Italia: la disoccupazione femminile. Il confronto con altre economie avanzate, come Germania, Giappone e Stati Uniti, mette in luce un gap strutturale, ma anche un elevato prezzo pagato alla grande crisi. Nel 2007 le donne in cerca di lavoro in Italia corrispondevano al 23,4% per poi schizzare al 45% nel 2014, salvo poi scendere al 39% nel 2017.

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com