Amazzonia, l’ipocrisia delle economie avanzate

Amazzonia, l’ipocrisia delle economie avanzate

Il pianeta rischia di perdere il suo polmone verde. E così al G7 i grandi della Terra hanno mostrato il lato "buono", offrendo 20 milioni di aiuti per spegnere gli incendi e (forse) cominciare a riforestare. Poi è arrivato il gran rifiuto di Brasilia che ha stupito il mondo. Certo, il reietto Jair Bolsonaro ha causato un’escalation. D’altronde, il senso di impunità scatena spesso nell’uomo istinti selvaggi. E le sue ricette economiche, basate su deregulation e tagli alla spesa pubblica, non aiuteranno il paese a crescere e affrontare I propri nodi strutturali.

Ma il problema dell’Amazzonia è rappresentato soltanto da Bolsonaro? La triste verità è che il polmone verde del pianeta è sotto attacco da decenni, nell’indifferenza generale. Eppure le multinazionali coinvolte e i consumatori finali di quel legno non hanno nulla di sudamericano.

Indicatori

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com