British Airways, hackerati i dati di 380 mila passeggeri

British Airways, hackerati i dati di 380 mila passeggeri

Nuovo flop tecnologico per la sicurezza informatica di British Airways. Il sito della compagnia aerea è stato hackerato e rubati i dati delle carte di credito di 380 mila clienti.

L’amministratore delegato, Alex Cruz, si è scusato definendo l'accaduto "un sofisticato e maligno cyber attacco criminale", impegnandosi a "risarcire il danno subito dai passeggeri".

I pirati informatici, che si sono impossessati di dati personali e finanziari dei clienti che hanno prenotato online voli del vettore britannico fra la sera del 21 agosto e il 5 settembre, hanno così inferto un altro duro colpo a British Airways, dopo quello subito lo scorso anno quando, sempre a causa di problemi informatici, decine di migliaia di passeggeri restarono bloccati negli aeroporti.

La Borsa di Londra ha reagito e, venerdì 7 settembre, le azioni di British sono scese del 3%.

Fonte

Indicatori

L'andamento del debito pubblico come percentuale del Pil in Italia, Francia, Germania, Giappone, Regno Unito, Stati Uniti

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com