Dopo Volotea e easyJet, l’Antitrust sanziona anche Ryanair

La motivazione è il mancato rimborso dei biglietti anche dopo la fine delle limitazioni agli spostamenti

Dopo Volotea e easyJet, l’Antitrust sanziona anche Ryanair

L’Autorità garante della concorrenza e del mercato ha inflitto una sanzione da 4,2 milioni di euro a Ryanair per pratiche commerciali scorrette. L’Antitrust ha stabilito che la società, venute meno le limitazioni agli spostamenti legate all’emergenza per Covid 19, non ha rimborsato ai consumatori il costo dei biglietti per i voli cancellati dopo il 3 giugno 2020.

Nei giorni scorsi l’Autorità per gli stessi motivi aveva sanzionato anche easyJet per 2,8 mln e Volotea per 1,4 mln. Le tre compagnie hanno tenuto una condotta gravemente scorretta e non rispondente al canone di diligenza professionale quando - terminate le limitazioni agli spostamenti - hanno proceduto a numerose cancellazioni di voli programmati e offerti in vendita utilizzando sempre la motivazione dell’emergenza sanitaria e continuando a rilasciare voucher senza invece procedere al rimborso del prezzo pagato per i biglietti annullati.

Oltre al pagamento di sanzioni per complessivi 8,4 mln, Ryanair, easyJet e Volotea dovranno presentare le misure per ottemperare al provvedimento dell’Autorità.

Fonte
quotedbusiness.com è una testata indipendente nata nel 2018 che guarda in particolare all'economia internazionale. Ma la libera informazione ha un costo, che non è sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità. Se apprezzi i nostri contenuti, il tuo aiuto, anche piccolo e senza vincolo, contribuirà a garantire l'indipendenza di quotedbusiness.com e farà la differenza per un'informazione di qualità. 'qb' sei anche tu. Grazie per il supporto

Indicatori

L'andamento del debito pubblico come percentuale del Pil in Italia, Francia, Germania, Giappone, Regno Unito, Stati Uniti

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com