Più di 20 paesi hanno azzerato le importazioni di petrolio iraniano

Più di 20 paesi hanno azzerato le importazioni di petrolio da Teheran

Gli Stati Uniti hanno annnunciato lunedì scorso che tutti i Paesi dovranno mettere fine all’import di petrolio iraniano a breve e il 2 maggio non saranno rinnovate le esenzioni di 180 giorni concesse ad otto Paesi - Cina, Giappone, India, Italia, Grecia, Corea del Sud, Taiwan e Turchia. Tuttavia, Grecia, Italia e Taiwan.

Si tratta di una escalation della campagna di “massima pressione” dell’amministrazione Trump contro Teheran. Intanto, a cominciare dal mese di Maggio 2018, "abbiamo visto che più di venti Paesi hanno drasticamente ridotto le importazioni di greggio dall’Iran" ha spiegato il rappresentante speciale statunitense per l'Iran Brian Hook. Allo stesso tempo, gli Usa (in collaborazione con Arabia Saudita ed Emirati Arabi Uniti) si sono impegnati a compensare la perdita di produzione iraniana attraverso il vicino Iraq.

La mossa della Casa Bianca ha causato un aumento significativo del prezzo del petrolio a 73,87 dollari al barile, il più alto dall'inizio di novembre.

Articoli correlati

L'Iran minaccia di uscire dal trattato sul nucleare

All'inizio di aprile i rapporti tra Washington e Teheran si sono deteriorati ulteriormente dopo che gli Stati Uniti hanno formalmente incluso nella lista nera dei gruppi terroristici stranieri l’unità militare della Guardia Rivoluzionaria Islamica (IRGC). Ora i rapporti rischiano di precipitare. Secondo il ministro degli Esteri iraniano Mohammad Javad Zarif, “il ritiro dal Trattato sul nucleare Tnp è una delle opzioni per Teheran se l'escalation delle sanzioni Usa dovesse proseguire”. [continua ]

Global
Teheran minaccia di chiudere lo Stretto di Hormuz per le sanzioni Usa

Teheran minaccia di chiudere lo Stretto di Hormuz per le sanzioni Usa

Global

Francia, Germania e Regno Unito: aggirate le sanzioni Usa contro Teheran

Instex (Instrument In Support Of Trade Exchanges). Si chiama così lo strumento annunciato dall'Ue il 31 gennaio, che dovrebbe permettere alle imprese comunitarie di continuare a lavorare con l'Iran senza violare le sanzioni statunitensi. Come ha spiegato il ministro dell'Economia francese, Bruno Le Maire, “sarà un'Istituzione europea, totalmente indipendente, che non avrà alcun legame con la moneta statunitense”. Funge, in pratica, da intermediario tra aziende e Iran. [continua ]

Global
Ultimatum di 60 giorni. Altrimenti violerà l’accordo sul nucleare

Bbc

Iran: ultimatum di 60 giorni. Altrimenti violerà l’accordo sul nucleare

Strategie & Regole
Gli Usa inviano “un chiaro messaggio all’Iran”

Gli Usa inviano “un chiaro messaggio all’Iran”

Strategie & Regole
"Tutti i paesi dovranno mettere fine all'import di petrolio da Teheran"

Usa: "Tutti i paesi dovranno mettere fine all'import di petrolio dall'Iran"

Energie & Risorse

Indicatori

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com