Il Pentagono testa un missile a medio raggio. Il Cremlino: "Escalation militare"

Dopo essersi ritirati dal Trattato sulle armi nucleari il 2 agosto scorso, gli Stati Uniti lanciano il primo missile (non nucleare)

Gli Usa testano un missile a medio raggio. Russia: "Escalation militare"

Nei giorni scorsi l'esercito statunitense ha condotto un test di volo di un missile convenzionale da crociera lanciato a terra al largo della costa occidentale Usa. Un test che sarebbe stato vietato in base al Trattato sulle forze nucleari, ormai defunto.

Il lancio è stato condotto dall'isola di San Nicolas in California, e il Pentagono ha detto che "il missile di prova ha colpito con precisione il suo obiettivo dopo oltre 500 chilometri di volo", sebbene i funzionari abbiano sottolineato che è stato progettato per trasportare un carico convenzionale e non nucleare.

Gli Stati Uniti si sono ritirati dal Trattato sulle forze nucleari a raggio intermedio con Mosca all'inizio di agosto, dopo anni di accuse alla Russia di violare il trattato attraverso il suo dispiegamento del missile SSC-8 a capacità nucleare, ponendo fine a un patto di controllo delle armi che ha limitato lo sviluppo di missili terrestri con un'autonomia compresa tra 500 e 5.500 chilometri.

Fonte

Indicatori

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com