Schroeder, tutti contro l’ex cancelliere lobbista pro-Putin

Il possibile ingresso del socialdemocratico nel cda di Gazprom scatena un’ondata di polemiche in Germania. La prima economia europea è intrappolata tra la crescente pressione degli Stati Uniti e il suo stesso interesse naturale ad avere buone relazioni con Mosca e importare la tanto necessaria (al momento) energia per portare avanti la scelta di ridurre la propria dipendenza dal nucleare.

Schroeder, tutti contro l’ex cancelliere lobbista pro-Putin
Gerhard Schroeder

Nei giorni scorsi, mentre Vladimir Putin stava mandando una serie di battaglioni sulla frontiera con l’Ucraina, l’ex cancelliere Gerhard Schroeder si schermiva pubblicamente per le crescenti preoccupazioni sollevate da Kiev nei confronti di Mosca.

È solo un nuovo capitolo delle tormentate vicende dell’ex leader socialdemocratico che quasi due decenni fa chiuse l’accordo con il Cremlino per il più controverso gasdotto del mondo: Nord Stream 2.

Ora, il possibile ingresso del socialdemocratico nel Cda di Gazprom, il colosso statale russo, scatena nuove polemiche in Germania. L’Associazione dei contribuenti tedesca chiede che gli vengano tolti l’ufficio e la scorta. Accuse arrivano anche dal leader della Cdu, mentre i social-democratici (il partito di Schroder) si spaccano.

Oltre alle vicende personali dell’ex cancelliere tedesco, resta al centro della scena il gasdotto offshore Nord Stream 2, che collega direttamente la Russia alla Germania. Cancellare l'infrastruttura costerebbe denaro alla Russia, ma per la Germania sarebbe un problema ancora più serio, in quanto il gas naturale liquefatto degli Stati Uniti non sarà molto probabilmente in grado di colmare il deficit di fornitura.

La Germania è intrappolata tra la crescente pressione degli Stati Uniti, affinché Berlino si unisca all’imposizione di nuove sanzioni economiche alla Russia, e il suo stesso interesse naturale ad avere buone relazioni con Mosca e importare la tanto necessaria (al momento) energia. È il prezzo che la prima economia europea deve pagare nel breve-medio periodo per portare avanti la scelta di ridurre la propria dipendenza dall’energia nucleare.

quotedbusiness.com è una testata indipendente nata nel 2018 che guarda in particolare all'economia internazionale. Ma la libera informazione ha un costo, che non è sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità. Se apprezzi i nostri contenuti, il tuo aiuto, anche piccolo e senza vincolo, contribuirà a garantire l'indipendenza di quotedbusiness.com e farà la differenza per un'informazione di qualità. 'qb' sei anche tu. Grazie per il supporto

Articoli correlati

Dall’Ue 100 mld alla Russia per carbone, petrolio e gas da febbraio

Dall’Ue 100 mld alla Russia per carbone, petrolio e gas da febbraio

Global
Iran e Russia provano a riconfigurare il mercato globale di petrolio e gas

Iran e Russia provano a riconfigurare il mercato globale di petrolio e gas

Energie & Risorse

Il potere di Mosca va ben oltre il gas. E ora la Russia può contare su un alleato chiave per l'economia globale

L’Opec+ ha deciso un maxi taglio alla produzione di petrolio. L’accordo tra Riad e Mosca spiazza Europa e Usa. E il mondo riscopre la propria vulnerabilità rispetto alla sua peggiore dipendenza: il petrolio. [continua ]

Energie & Risorse
quoted business

A giugno, per la prima volta nella storia, i paesi dell’Ue hanno importato più gas naturale liquefatto dagli Usa che dalla Russia

Gazprom: stop al gasdotto Nord Stream per 10 giorni [continua ]

Energie & Risorse

Sachs: “Il grande errore degli Usa è credere che la Nato sconfiggerà la Russia”

Gli errori dell’Occidente nei rapporti con la Russia post-sovietica hanno contribuito ad aprire la strada al nazionalismo revanscista di Putin? L’economista: “Usa e Australia si stanno strappando i capelli per un patto di sicurezza tra la Cina e le Isole Salomone, che è visto come una terribile minaccia alla sicurezza dall’Occidente. Come si deve sentire allora la Russia riguardo all’allargamento della Nato all’Ucraina?” [continua ]

Global
Stati Uniti e Russia distano appena 4 chilometri
quoted business

Washington e Mosca sono divise da poco meno di 8 mila km. Ma Usa e Russia distano appena 4 km

Global

Indicatori

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com