Gli Stati Uniti lasciano l’Afghanistan. E pongono fine alla loro guerra più lunga

L’operazione entro la data simbolo dell’11/9. Il conflitto è costato circa 2 trilioni di dollari

Gli Usa lasciano Kabul. E pongono fine alla loro guerra più lunga

Joe Biden ha annunciato il ritiro delle truppe Usa dall’Afghanistan entro il prossimo 11 settembre, data simbolo legata all’attacco alle Torri gemelle che trascinò gli Stati Uniti nella loro guerra più lunga e che ha causato quasi 2.400 vittime tra le fila americane.

La decisione significa che migliaia di soldati Usa resteranno in Afghanistan (che ha un’estensione superiore a due volte quella dell’Italia e che conta su una popolazione di 38 mln di abitanti) oltre il primo maggio, scadenza che l’amministrazione Trump aveva negoziato con i talebani per l’uscita delle truppe statunitensi ma con un conto finale molto salato per le casse di Washington. Il conflitto è costato alla prima economia al mondo circa 2 trilioni di dollari.

L’uscita degli Stati Uniti rischia così di rafforzare il sogno dei talebani, quello dell’emirato islamico, mentre quello dell’Occidente, di ricondurli a una concezione quasi accettabile della democrazia, rischia di essere solo un miraggio. Anche perché, secondo un documento della Nato dei mesi scorsi, i talebani dispongono di 1,6 miliardi di dollari l’anno grazie al commercio di oppio e al contrabbando di metalli preziosi.

Fonte
quotedbusiness.com è una testata indipendente nata nel 2018 che guarda in particolare all'economia internazionale. Ma la libera informazione ha un costo, che non è sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità. Se apprezzi i nostri contenuti, il tuo aiuto, anche piccolo e senza vincolo, contribuirà a garantire l'indipendenza di quotedbusiness.com e farà la differenza per un'informazione di qualità. 'qb' sei anche tu. Grazie per il supporto

Articoli correlati

quoted business

Cina (e Iran), Russia, Turchia: il ruolo dei paesi chiave nel risiko dell’Afghanistan

Merkel è volata a Mosca per la diciannovesima (e ultima) volta in 16 anni dall’amico-nemico Putin, secondo il quale “la Germania resta uno dei principali partner della Russia”. “Il dialogo tra i due paesi è necessario nonostante le distanze”, ha replicato la cancelliera. Intanto i talebani chiariscono il possibile ruolo cruciale della Cina. E si muove anche Erdogan (la Turchia ha il secondo esercito della Nato). [continua ]

Global
L’economia dell’oppio, i talebani e non solo ...

L’economia dell’oppio, i talebani e l’Afghanistan

Global
quoted business

Afghanistan, il cinismo dell’Ue

6 Paesi scrivono a Bruxelles: continuare i rimpatri dei migranti. Poi Olanda e Germania ci ripensano e fanno marcia indietro. L’Afghanistan, intanto, vive il suo ennesimo incubo dopo decenni di invasioni (a cominciare da quella sovietica) e guerre civili. E, dall'altra parte del mondo, Guantanamo è ancora aperta... [continua ]

Global
Il capo di Al Qaeda ucciso in un’operazione Usa con i droni

Il capo di Al Qaeda ucciso in un’operazione statunitense con i droni in Afghanistan

Life

Gli Stati Uniti hanno già speso 8,2 miliardi di dollari per rifornire di armi l’Ucraina

La guerra che nessuno sembra voler far finire. Il repubblicano e veterano Mike Waltz di ritorno dall’Ucraina: “Zelensky sente come se stesse perdendo lentamente, come se l’amministrazione Biden lo stesse di fatto aiutando a giocare per il pareggio”. [continua ]

Global
Biden: “Non è il Vietnam”. Ma i talebani avanzano verso Kabul

Biden: “L’Afghanistan non è il Vietnam”. I talebani avanzano verso Kabul

Global

Indicatori

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com