Juncker: “La crescita zero dell’Italia farà aumentare i problemi del Paese”. Tav Torino-Lione? “Va fatta”

Juncker: “La crescita zero farà aumentare i problemi del Paese”
Jean-Claude Juncker

“Crediamo che la crescita dell’Italia arriverà solo allo 0,2%, cioè zero. Il che vuol dire che i problemi dell’Italia continueranno a crescere”. Il presidente della Commissione europea, Jean-Claude Juncker, intervistato da Fabio Fazio, conferma le parole del ministro dell’Economia Tria.

“Penso che l’Italia conosca i propri problemi: la crescita è in ritardo rispetto a quella europea da 20 anni a questa parte, ma dire che è un rischio” per l’economia mondiale, come ha fatto l'Fmi, “è un’esagerazione, malgrado il debito pubblico sia preoccupante" ha detto il presidente della Commissione.

Infine, il nodo TAV. L’Unione europea, ha spiegato Juncker, “concede 888 milioni circa di euro per cofinanziare questo progetto. Sono stati già impegnati alcuni crediti e desidererei che la costruzione di questa galleria si facesse, è assai importante per ragioni economiche, sociali e ambientali. Nel 2010, solo l’8,8% delle merci sono state trasportate su ferro; se si costruisse il tratto Lione-Torino, visto che è l’anello mancante tra Portogallo e Ungheria, il 40% delle merci sarebbero trasportate su ferro. Vale la pena fare questa galleria."

Fonte

Articoli correlati

Crescita zero nel 2019

Prima sono arrivate le stime allarmistiche delle organizzazioni internazionali, poi sono giunte anche quelle comunitarie e nazionali. E adesso un’altra doccia gelata, stavolta da Confindustria. Il centro studi degli industriali ha corretto al ribasso le stime di crescita dell'esecutivo, prevedendo un dato nullo nel 2019 (contro il + 0,9% della stima precedente) e un +0,4% nel 2020. [continua ]

Economia

Tav, Commissione europea: “Che l’opera sia completata. L'Italia rispetti l'accordo"

Sul Tav la Commissione europea "si aspetta che il progetto sia concluso secondo l'accordo". Lo ha detto Enrico Brivio, portavoce della Commissione, dopo l'incontro tecnico di ieri tra i funzionari del governo italiano e quelli della commissione. "La nostra posizione sulla Torino-Lione rimane la stessa. È un importante progetto transeuropeo", ha spiegato Brivio. Che ha, poi, ricordato di non poter escludere una richiesta al governo di rimborsare i fondi già versati per il Tav. [continua ]

Economia
Bankitalia, rallenta la crescita

quoted business

Bankitalia, rallenta la crescita

Economia
Debito pubblico record: 2.363 mld

quoted business

Nuovo record per il debito pubblico: 2.363 mld

Finanza pubblica
Pil, l'Istat rivede al ribasso le stime del governo. Debito pubblico record

Pil, l'Istat rivede al ribasso le stime del governo. Debito pubblico record

Economia

Fatturato industria, solo +0,1% a novembre. Rallenta la crescita e pesa la domanda interna

Anche i dati su fatturato e ordinativi non offrono segnali incoraggianti sullo stato di salute dell’industria in Italia. A novembre l'Istat registra un aumento dello 0,1% delle vendite rispetto al mese precedente. Ma se si esclude il comparto dell’energia, emerge una riduzione dello 0,2%. Anche gli ordini scendono dello 0,2%. Su base annua segnano, rispettivamente, un incremento dello 0,6% e una flessione del 2%. [continua ]

Economia

Indicatori

La disoccupazione femminile in Italia, Germania, Giappone e Stati Uniti

I dati evidenziano uno dei punti di debolezza del mercato del lavoro in Italia: la disoccupazione femminile. Il confronto con altre economie avanzate, come Germania, Giappone e Stati Uniti, mette in luce un gap strutturale, ma anche un elevato prezzo pagato alla grande crisi. Nel 2007 le donne in cerca di lavoro in Italia corrispondevano al 23,4% per poi schizzare al 45% nel 2014, salvo poi scendere al 39% nel 2017.

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com