Il Pil torna negativo. Non accadeva dal 2013

Il Pil italiano nel primo trimestre del 2019 è salito dello 0,1% rispetto ai tre mesi precedenti mentre è diminuito dello 0,1% in termini tendenziali

Il Pil torna negativo. Non accadeva dal 2013

Il Pil nel primo trimestre del 2019 è tornato negativo (-0,1%) su base annua come non accadeva dal quarto trimestre del 2013. Lo rende noto l'Istat. 

Il Pil italiano nel primo trimestre del 2019 è salito dello 0,1% rispetto ai tre mesi precedenti mentre è diminuito dello 0,1% in termini tendenziali. Ciò significa che l'Istat ha rivisto al ribasso le stime diffuse a fine aprile, quando la crescita era prevista in aumento dello 0,2% in termini congiunturali e dello 0,1% su base annua.

L'istituto rivede al ribasso il Pil del primo trimestre ma, nonostante ciò, è confermata l'uscita dell'Italia dalla recessione tecnica, dovuta ai due cali consecutivi registrasti negli ultimi due trimestri del 2018, entrambi chiusi a -0,1%. Infatti il Pil del primo trimestre in termini congiunturali risulta comunque positivo (+0,1%). 

Fonte

Indicatori

La disoccupazione femminile in Italia, Germania, Giappone e Stati Uniti

I dati evidenziano uno dei punti di debolezza del mercato del lavoro in Italia: la disoccupazione femminile. Il confronto con altre economie avanzate, come Germania, Giappone e Stati Uniti, mette in luce un gap strutturale, ma anche un elevato prezzo pagato alla grande crisi. Nel 2007 le donne in cerca di lavoro in Italia corrispondevano al 23,4% per poi schizzare al 45% nel 2014, salvo poi scendere al 39% nel 2017.

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com