Italia in stagnazione, peggiora la stima annua del Pil: nel 2° trimestre -0,1%

Prosegue ormai da cinque trimestri la fase di stagnazione, che caratterizza l'economia italiana a partire dal secondo trimestre del 2018

È stagnazione, peggiora la stima annua del Pil: nel 2° trimestre -0,1%

Il Pil dell’Italia nel secondo trimestre del 2019 è rimasto invariato rispetto ai tre mesi precedenti ed è diminuito dello 0,1% su base annua.

Lo rileva l'Istat, confermando la crescita zero in termini congiunturali, mentre è stato rivisto al ribasso il dato tendenziale: nelle stime diffuse a fine luglio la variazione risultava nulla.

"Prosegue ormai da cinque trimestri la fase di stagnazione - si legge nel bollettino - che caratterizza l'economia italiana a partire dal secondo trimestre del 2018".

L'Istat registra infine una variazione pari a zero dei consumi finali nazionali e una crescita dell'1,9% degli investimenti. Le esportazioni sono salite invece dell'1% e le importazioni dell'1,1%.

Fonte

Indicatori

La disoccupazione femminile in Italia, Germania, Giappone e Stati Uniti

I dati evidenziano uno dei punti di debolezza del mercato del lavoro in Italia: la disoccupazione femminile. Il confronto con altre economie avanzate, come Germania, Giappone e Stati Uniti, mette in luce un gap strutturale, ma anche un elevato prezzo pagato alla grande crisi. Nel 2007 le donne in cerca di lavoro in Italia corrispondevano al 23,4% per poi schizzare al 45% nel 2014, salvo poi scendere al 39% nel 2017.

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com