Gualtieri: “Aiuti per 3,6 mld”. Basteranno per evitare la recessione?

Entro venerdì un decreto legge per limitare gli effetti del coronavirus sull’economia

Gualtieri: “Aiuti per 3,6 mld”. Basteranno per evitare la recessione?
Il ministro dell'Economia, Roberto Gualtieri

Un pacchetto di risorse da 3,6 miliardi, pari allo 0,2% del Pil, con interventi che saranno concordati nei prossimi giorni con parti sociali, associazioni di categoria ed enti locali.

Il governo è pronto per la fase due dell’emergenza coronavirus, annuncia il ministro dell’Economia: il decreto relativo sarà varato entro venerdì. Stanziamenti aggiuntivi, spiega Roberto Gualtieri, per i quali sarà chiesta l’autorizzazione parlamentare e compatibili con la flessibilità del patto di stabilità: “Non ho ragione di temere che Bruxelles possa contestare la nostra richiesta”.

Il punto è se queste risorse saranno sufficienti. Si consideri che la Cina , che è ora in forte difficoltà, acquista circa 16 miliardi di dollari di esportazioni italiane ogni anno. E per un’economia votata all’export come la nostra è un dato rilevante.

L’Italia cadrà probabilmente in recessione (nel 2019 è cresciuta dello 0,3%), anche perché il problema viene stavolta dal cuore pulsante. Il Nord Italia è il motore economico del paese, con un Pil pro capite di circa 35 mila euro (rispetto alla cifra nazionale di 28 mila) e un tasso di occupazione del 67% (contro il 59% a livello nazionale). E un altro segnale negativo proviene dal turismo: a livello domestico rappresenta il 14% del Pil.

Fonte

Indicatori

La disoccupazione femminile in Italia, Germania, Giappone e Stati Uniti

I dati evidenziano uno dei punti di debolezza del mercato del lavoro in Italia: la disoccupazione femminile. Il confronto con altre economie avanzate, come Germania, Giappone e Stati Uniti, mette in luce un gap strutturale, ma anche un elevato prezzo pagato alla grande crisi. Nel 2007 le donne in cerca di lavoro in Italia corrispondevano al 23,4% per poi schizzare al 45% nel 2014, salvo poi scendere al 39% nel 2017.

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com