Arcuri: “Economia di guerra”

Il commissario per l’Emergenza: “Stiamo riconvertendo sistemi produttivi e importando industrie che ora sono localizzate altrove”

Arcuri: “Economia di guerra”
Domenico Arcuri

“Tutti i Paesi devono attrezzare prima possibile un’industria nazionale. Come nelle guerre, dobbiamo produrre prima possibile quello che ci serve.” Sono le parole nette pronunciate dal commissario per l’Emergenza Domenico Arcuri.

“Stiamo riconvertendo sistemi produttivi e importando industrie che ora sono localizzate altrove – spiega Arcuri -. Dobbiamo dotare il maggior numero di ospedali di strumenti per le terapie intensive e inondare l’Italia di tutto quello che occorre.”

E in un’economia di guerra è fondamentale il ruolo di tutti. “La solidarietà del nostro sistema mi inorgoglisce e rassicura – aggiunge il commissario -. Chiedo però ai cittadini di capire che devono aiutarci ad evitare ogni contagio, a costo di qualsiasi sacrificio.”

Indicatori

La disoccupazione femminile in Italia, Germania, Giappone e Stati Uniti

I dati evidenziano uno dei punti di debolezza del mercato del lavoro in Italia: la disoccupazione femminile. Il confronto con altre economie avanzate, come Germania, Giappone e Stati Uniti, mette in luce un gap strutturale, ma anche un elevato prezzo pagato alla grande crisi. Nel 2007 le donne in cerca di lavoro in Italia corrispondevano al 23,4% per poi schizzare al 45% nel 2014, salvo poi scendere al 39% nel 2017.

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com