La ricetta di Messina: “5 mosse per smuovere il Paese. A partire dai bond sociali”

L’ad di Intesa San Paolo: “Ma occorre creare le condizioni affinché gli italiani si convincano a comprarli spostando una quota della loro ricchezza”

La ricetta di Messina: “5 mosse per il Paese. A partire dai bond sociali”
Carlo Messina, ad di Intesa San Paolo

“Serve un piano che preveda bond sociali e impieghi agevolati dei Tfr. Poi il rientro dei capitali, lo sblocco degli investimenti e il patrimonio pubblico da valorizzare”. È la ricetta in cinque mosse per smuovere il nostro Paese proposta da Carlo Messina, ad di Intesa Sanpaolo, in un’intervista a Le Monde.

Messina è cosciente dei “livelli eccessivi di rapporto tra debito pubblico e Pil”, che rischiano di “ricadere sulle prossime generazioni”. Ma visto che la regola numero uno, secondo lui, è che “i debiti vanno pagati”, occorre mettere in campo “tutte le iniziative possibili”.

E allora serve “un progetto Paese che preveda interventi a partire dal lancio di bond sociali, creando le condizioni affinché gli italiani si convincano a comprarli spostando una quota della loro ricchezza”.

Ma, per Le Monde, lo sforzo sarà arduo. “Roma cerca di mobilitare i risparmi degli italiani - scrive il quotidiano - ma dovrà gestire un debito che raggiungerà quota 2.600 mld di euro e fronteggiare una recessione senza precedenti”.

Fonte

Indicatori

La disoccupazione femminile in Italia, Germania, Giappone e Stati Uniti

I dati evidenziano uno dei punti di debolezza del mercato del lavoro in Italia: la disoccupazione femminile. Il confronto con altre economie avanzate, come Germania, Giappone e Stati Uniti, mette in luce un gap strutturale, ma anche un elevato prezzo pagato alla grande crisi. Nel 2007 le donne in cerca di lavoro in Italia corrispondevano al 23,4% per poi schizzare al 45% nel 2014, salvo poi scendere al 39% nel 2017.

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com