Fca chiederà allo Stato un prestito da 6,3 mld

Secondo i termini dell’operazione, Sace fornirebbe una garanzia pubblica per l’80% dell'importo

Fca chiederà allo Stato un prestito da 6,3 mld

Fca punta ad ottenere un prestito dallo Stato di 6,3 miliardi di euro. Il Gruppo automobilistico sarebbe in trattative per ottenere questa linea di credito in particolare con il principale finanziatore Intesa Sanpaolo. Secondo i termini dell’operazione, la Sace fornirebbe una garanzia pubblica per l’80% dell'importo. Mancherebbe a quel punto solo il decreto del ministero delle Finanze.

La casa automobilistica italo-americana sta cercando di accumulare liquidità dopo aver perso 5,5 miliardi di dollari nel primo trimestre, mentre i suoi stabilimenti nordamericani sono stati chiusi e la domanda di nuove auto è ai minimi.

Fonte

Articoli correlati

Fca si è impegnata a 5 mld di investimenti ‘domestici’

quoted business

Fca si è impegnata a 5 mld di investimenti in Italia

Economia
Gualtieri: “Con il prestito a Fca lo Stato ci guadagna”

Agi

Gualtieri: “Con il prestito a Fca lo Stato ci guadagna”

Economia
Pressing su Fca. Gualtieri: “Chiesti impegni”

Sale il pressing su Fca. Gualtieri: “Chiesti impegni”

Economia

FCA sotto indagine per le emissioni

La GdF ha condotto delle perquisizioni negli uffici del Gruppo FCA nell’ambito di un’indagine della Procura di Torino collegata a un'analoga inchiesta delle autorità giudiziarie tedesche. L’ipotesi investigativa è legata alla possibilità che su alcuni modelli siano stati installati dispositivi di controllo del motore non conformi alla regolamentazione europea: in condizioni reali di guida le emissioni inquinanti sarebbero superiori a quelle rilevate in sede di omologazione. [continua ]

Corporate
Da febbraio a marzo 25.354 morti in più rispetto al 2019

Da febbraio a marzo 25.354 morti in più rispetto agli anni precedenti. Ma ‘solo’ il 54% è attribuito al Covid-19

Life

Il Covid-19 può danneggiare i polmoni anche in maniera silenziosa (nei contagiati asintomatici)

Persone sane, ma con la polmonite. Un’altra sorpresa amara del coronavirus è che nei contagiati asintomatici può danneggiare i polmoni anche in maniera silenziosa. Secondo le stime dell'Istituto Superiore di Sanità, i positivi senza disturbi sono circa il 30% del totale. E osservazioni casuali, ma ormai numerose, dimostrano che gli asintomatici possono anche essere ignari di avere il virus, ma i loro polmoni no. [continua ]

Life

Indicatori

La disoccupazione femminile in Italia, Germania, Giappone e Stati Uniti

I dati evidenziano uno dei punti di debolezza del mercato del lavoro in Italia: la disoccupazione femminile. Il confronto con altre economie avanzate, come Germania, Giappone e Stati Uniti, mette in luce un gap strutturale, ma anche un elevato prezzo pagato alla grande crisi. Nel 2007 le donne in cerca di lavoro in Italia corrispondevano al 23,4% per poi schizzare al 45% nel 2014, salvo poi scendere al 39% nel 2017.

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com