Il governo valuta il ‘sì’ al Mes

Allo studio piano da 20 mld. Potenziamento della rete ospedaliera e delle cure sul territorio. Stabilizzazione dei precari e assunzione degli infermieri di famiglia

Il governo valuta il ‘sì’ al Mes

Il governo starebbe seriamente pensando di dire sì al Mes. Conte avrebbe affidato al ministro della Salute Roberto Speranza il compito di preparare un piano per mettere definitivamente in sicurezza il Servizio sanitario nazionale.

Il ministro sta lavorando ad un dossier che prevede 20 miliardi di investimento, gran parte provenienti dal Mes ma anche una fetta del Recovery Fund.

Il piano poggia sul potenziamento della rete ospedaliera e di quella delle cure del territorio. Per queste due voci Speranza ipotizza una spesa di 10 mld a testa. Dentro queste cifre sono comprese anche le assunzioni di nuovo personale medico e la stabilizzazione dei precari.

Questi fondi serviranno anche a finanziare il progetto relativo agli “infermieri di famiglia”, ne verranno assunti subito 9.600, ma il fabbisogno sarebbe di un totale di 30 mila persone.

Fonte

Articoli correlati

Stretto di Messina, il tunnel sarà finanziato dal ‘Recovery Fund’? Costo 5 mld

L’ipotesi di un tunnel sottomarino per collegare Reggio Calabria e Messina, avanzata dal presidente del Consiglio Giuseppe Conte, potrebbe essere tra gli interventi previsti dal governo nel piano da presentare all’Europa per ricevere le risorse del Recovery Fund. A suggerire questa ipotesi è stata la ministra delle Infrastrutture Paola De Micheli: “Presenteremo la nostra proposta in sede di Recovery Fund per completare il collegamento tra Messina e Reggio Calabria”. [continua ]

Ue
Economia

Agi

Tunnel o ponte? Legambiente: “Resta comunque una cattedrale nel deserto”

“Il governo Conte punta sul tunnel mentre i governi Berlusconi puntavano sul ponte ma (per quanto riguarda lo Stretto di Messina, ndr) nulla cambia: il problema è sempre uguale. Una volta che arrivi a Messina o a Reggio Calabria ti muovi nello stesso paese che c’era tra gli anni ‘60 e ‘70. Questo Paese, più che di parole, ha bisogno di grande concretezza. È un Paese che non vuole più essere preso per i fondelli”. [continua ]

Economia
Gentiloni ‘avverte’ il governo: “Sui fondi Ue non si pensi a 100 progetti”

Recovery Fund, Gentiloni ‘avverte’ il governo: “Non si pensi a 100 progetti”

Ue
Economia
Stretto di Messina, Conte: “Penso a un tunnel sottomarino”

quoted business

Stretto di Messina, Conte: “Penso a un tunnel sottomarino”

Economia
Ecco cosa prevede il ‘dl agosto’. Conte: “Misure che valgono 100 mld”

quoted business

Ecco cosa prevede il ‘dl agosto’. Conte: “Misure che valgono 100 mld”

Economia
‘Decreto agosto’: sciolto il nodo sui licenziamenti

‘Decreto agosto’: sciolto il nodo sui licenziamenti

Economia

Indicatori

La disoccupazione femminile in Italia, Germania, Giappone e Stati Uniti

I dati evidenziano uno dei punti di debolezza del mercato del lavoro in Italia: la disoccupazione femminile. Il confronto con altre economie avanzate, come Germania, Giappone e Stati Uniti, mette in luce un gap strutturale, ma anche un elevato prezzo pagato alla grande crisi. Nel 2007 le donne in cerca di lavoro in Italia corrispondevano al 23,4% per poi schizzare al 45% nel 2014, salvo poi scendere al 39% nel 2017.

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com