Ecco cosa prevede il ‘dl agosto’. Conte: “Misure che valgono 100 mld”

Via libera del Cdm “salvo intese tecniche”. Tra le misure adottate, il rinnovo della cassa integrazione e la proroga del blocco dei licenziamenti, circa 5 miliardi di fondi per enti locali e un miliardo per la scuola, la fiscalità di vantaggio per il Meridione

Ecco cosa prevede il ‘dl agosto’. Conte: “Misure che valgono 100 mld”

Il ‘decreto agosto’ è arrivato al traguardo. La terza manovra anti-Covid da 25 miliardi, che ha ottenuto il via libera del Consiglio dei ministri ‘salvo intese’, contiene interventi per lavoro e imprese, fisco e liquidità, sostegno agli enti locali, risorse per il Mezzogiorno e la ripartenza in sicurezza della scuola, ma anche per Alitalia e AirItaly.

Salgono così a 100 miliardi gli interventi complessivi messi in campo dal governo. Ecco i provvedimenti adottati.

LAVORO

L’intervento a sostegno del lavoro è pari a 12 miliardi. Le imprese potranno licenziare solo al termine della ‘cassa integrazione Covid’, prorogata di 18 settimane, o dei 4 mesi di sgravi contributivi alternativi. Quindi se le aziende utilizzeranno la cig dal 13 luglio in maniera continuativa non potranno licenziare fino al 16 novembre. Le aziende che hanno utilizzato la cig a maggio e giugno e non ne hanno chiesto una proroga beneficeranno dell’esonero totale dei contributi previdenziali per un massimo di 4 mesi: per questo periodo anche per loro vale il blocco dei licenziamenti. Ci saranno anche sei mesi di sgravi al 100% per assunzioni a tempo indeterminato e 3 mesi per assunzioni a tempo determinato di lavoratori stagionali del turismo e degli stabilimenti balneari.

FISCO

Le tasse, i contributi, le ritenute e l’Iva sospesi per i mesi di marzo, aprile, maggio potranno essere pagati per il 50%, senza applicazione di sanzioni o interessi, in un’unica soluzione entro il 16 settembre 2020 o mediante 4 rate da pagare entro dicembre. Il restante 50% potrà essere corrisposto in 24 rate mensili. Rinvio degli acconti di novembre ad aprile per i contribuenti soggetti ai nuovi indici sintetici di affidabilità fiscale e per gli autonomi in regime forfettario che hanno subito una diminuzione del fatturato o dei corrispettivi di almeno il 33% nel primo semestre del 2020.

SUD

Fiscalità di vantaggio: sgravio del 30% dei contributi previdenziali dal 1 ottobre al 31 dicembre 2020 per tutte le aziende che operino nel Mezzogiorno. Negli anni successivi, previa autorizzazione della Commissione europea, la decontribuzione è del 30% fino al 2025 (20% fino al 2027 e 10% fino al 2029).

INFRASTRUTTURE

600 milioni (200 l’anno dal 2021 al 2023) il fondo dedicato alla messa in sicurezza di ponti e viadotti o alla realizzazione di nuovi ponti in sostituzione di quelli esistenti con problemi strutturali.

SCUOLA

Vale 1 miliardo (spalmato tra il 2020 e il 2021) lo stanziamento per sostenere la ripartenza delle attività scolastiche.

ENTI LOCALI

Per gli enti locali stanziati circa 5 miliardi.

AUTO ‘ECOLOGICHE’

400 milioni per gli incentivi agli acquisti di auto a basse emissioni e 90 milioni per contributi all’installazione di colonnine di ricarica installate da professionisti e imprese.

CASHBACK

È saltato il bonus per il rilancio dei consumi. Per incentivare gli acquisti resta in campo il piano cashback con meccanismi di rimborso per chi paga al ristorante o nei negozi con carta, anticipato a dicembre, con una dote rafforzata di 1,75 mld che si aggiungerà ai 3 mld stanziati per il 2021. Per le attività commerciali dei centri storici che abbiano registrato perdite del 50% arriva un contributo a fondo perduto. 

RISTORANTI

Al fondo, che vale 600 milioni, potranno accedere soltanto le aziende che registrano cali di fatturato del 60% e che acquistano prodotti da filiere al 100% ‘made in Italy’.

RADDOPPIA LA QUOTA ESENTASSE DEL WELFARE AZIENDALE

Raddoppia la quota di welfare aziendale esentasse. Per l’anno di imposta 2020 la quota di beni e servizi ceduti dall’azienda ai dipendenti che non concorre alla formazione del reddito sale a 516,46 euro.

REDDITO DI EMERGENZA

Proroga del reddito di emergenza con una quota una tantum, da 400 a 800 euro in base al nucleo familiare, e la possibilità di domanda all’Inps fino al 15 ottobre.

STAGIONALI E LAVORATORI DELLO SPETTACOLO

Per gli stagionali che non abbiano ritrovato un impiego, per i lavoratori dello spettacolo e quelli più precari (dagli intermittenti ai venditori a domicilio) arriva anche una nuova indennità una tantum da 1.000 euro.

PENSIONI DI INVALIDITA'

Aumentate le pensioni agli invalidi civili al 100% a partire già dai 18 anni, così come agli inabili, ai sordi e ai ciechi civili assoluti titolari di pensione. Si passa dai circa 285 euro attuali fino a 648 euro al mese per tredici mensilità.

CASALINGHE

Istituito il fondo per la formazione delle casalinghe: 3 milioni l’anno a partire dal 2020.

SPIAGGE

Sanatoria per i cosiddetti pertinenziali delle spiagge, ovvero bar, chioschi, ristoranti, e tutti quegli immobili con destinazione commerciale: potranno chiudere i contenziosi in merito all’applicazione dei valori dell’Agenzia delle Entratesaldando solo il 30% del dovuto in un’unica soluzione o pagando il 60% rateizzato fino a un massimo di 6 anni.

ALITALIA

La costituzione della newco pubblica per Alitalia avrà un capitale sociale da 10 milioni. Se però la commissione Ue non darà il via libera al piano, la società sarà posta in liquidazione.

AIRITALY

Estesa ai lavoratori AirItaly la cassa integrazione già prevista dai precedenti provvedimenti per altre categorie e da cui i quasi 1.500 lavoratori del vettore aereo sono attualmente esclusi perché la compagnia è in liquidazione. Sempre sul fronte del supporto ai dipendenti del mondo del trasporto in sofferenza previsti 600 euro a giugno e luglio per i marittimi che non abbiano altre forme di aiuto.

LA PROROGA DELLE MORATORIE

Estesa la moratoria sui crediti: per le Pmi viene allungata dal prossimo 30 settembre al 31 gennaio 2021. Per le imprese già ammesse al sostegno la proroga è automatica.

Altri provvedimenti riguardano la riforma della Giustizia, la Borsa, le società controllate dal Mef, i lavoratori del comparto sanitario, e la ricerca in merito allo sviluppo del vaccino anti-Covid

quotedbusiness.com è una testata indipendente nata nel 2018 che guarda in particolare all'economia internazionale. Ma la libera informazione ha un costo, che non è sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità. Se apprezzi i nostri contenuti, il tuo aiuto, anche piccolo e senza vincolo, contribuirà a garantire l'indipendenza di quotedbusiness.com e farà la differenza per un'informazione di qualità. 'qb' sei anche tu. Grazie per il supporto

Indicatori

La disoccupazione femminile in Italia, Germania, Giappone e Stati Uniti

I dati evidenziano uno dei punti di debolezza del mercato del lavoro in Italia: la disoccupazione femminile. Il confronto con altre economie avanzate, come Germania, Giappone e Stati Uniti, mette in luce un gap strutturale, ma anche un elevato prezzo pagato alla grande crisi. Nel 2007 le donne in cerca di lavoro in Italia corrispondevano al 23,4% per poi schizzare al 45% nel 2014, salvo poi scendere al 39% nel 2017.

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com