Gli obiettivi del governo: Pil 1,6%, investimenti 3%, occupazione 73,2%, R&S 2,1%

Recovery Fund: le linee guida del governo nel Documento trasmesso ai presidenti delle Camere

Pil 1,6%, investimenti 3, occupazione 73,2, R&S 2,1

Meno tasse sui ceti medi e sulle famiglie, puntare al raddoppio della crescita ad un livello in linea con la media Ue, con più lavoro e più investimenti. Sono alcuni degli obiettivi inseriti nelle 38 pagine di linee guida sul Recovery Fund che il governo ha trasmesso alle Camere.

Sei missioni: equità, green, digitalizzazione, istruzione, salute, infrastrutture. E c’è una novità. L’ok ai progetti da finanziare sarà dato in base all’impatto sul Pil e ai costi.

E quali sono gli obiettivi quantitativi dell’esecutivo? Raddoppiare il tasso di crescita dell’economia portandolo dalla media dello 0,8% dell’ultimo decennio ad un livello in linea con la media europea dell’1,6%. Aumentare gli investimenti al 3% del Pil. Conseguire un aumento del tasso di occupazione di 10 punti percentuali salendo dal 63% dell’Italia al 73,2% della media Ue. Incrementare la spesa per ricerca e sviluppo al 2,1% rispetto all’attuale 1,3%.

Fonte
quotedbusiness.com è una testata indipendente nata nel 2018 che guarda in particolare all'economia internazionale. Ma la libera informazione ha un costo, che non è sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità. Se apprezzi i nostri contenuti, il tuo aiuto, anche piccolo e senza vincolo, contribuirà a garantire l'indipendenza di quotedbusiness.com e farà la differenza per un'informazione di qualità. 'qb' sei anche tu. Grazie per il supporto

Indicatori

La disoccupazione femminile in Italia, Germania, Giappone e Stati Uniti

I dati evidenziano uno dei punti di debolezza del mercato del lavoro in Italia: la disoccupazione femminile. Il confronto con altre economie avanzate, come Germania, Giappone e Stati Uniti, mette in luce un gap strutturale, ma anche un elevato prezzo pagato alla grande crisi. Nel 2007 le donne in cerca di lavoro in Italia corrispondevano al 23,4% per poi schizzare al 45% nel 2014, salvo poi scendere al 39% nel 2017.

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com