Si torna a parlare, per l’ennesima volta, del ponte sullo Stretto

Giovannini: “Nella relazione nuovi elementi. Serve dibattito”. Ma il progetto divide la politica. Tra i contrari, M5S, Leu e i Verdi. Bonelli: “Con quei 10 miliardi si potrebbero realizzare 750 km di rete attrezzata per tram e filobus”. Muroni: “L’ipotesi di resuscitare il progetto del ponte sullo Stretto di Messina trovo sia un’arma di distrazione di massa, esercitata periodicamente dai soliti noti”.

Si torna a parlare, per l’ennesima volta, del ponte sullo Stretto

La relazione della Commissione di esperti sul ponte sullo Stretto “contiene molte informazioni nuove, molti elementi che vanno considerati da molti punti di vista. La mia speranza è che questo dibattito prenda in considerazione questa analisi e poi si svolga un confronto pubblico anche alla luce dei nuovi dati”. A sostenerlo è il ministro delle Infrastrutture Enrico Giovannini.

“Questa Commissione di esperti molto qualificati – spiega a SkyTg24 - ha completato questo lavoro, ha preso in considerazione diverse ipotesi e ha tratto delle conclusioni che verranno rapidamente inviate in Parlamento e al dibattito pubblico”.

Le due ipotesi sul tavolo, ovvero un ponte a campata unica come quello portato avanti dall’ex Impregilo (oggi Webuild) o uno a tre campate come quello ipotizzato da Italferr, provocano tuttavia una pioggia di reazioni entusiastiche e polemiche. Le voci a favore giungono in particolare da Forza Italia. C’è però anche un largo fronte di contrari. Tra questi, la sottosegretaria alla Coesione territoriale Dalila Nesci: “Noi del M5S abbiamo contestato il progetto originario del ponte ma aspettiamo il responso della Commissione, poi il Parlamento deciderà".

“Senza neppure attendere che la relazione della Commissione tecnica del ministero delle Infrastrutture sia completa - dice Loredana De Petris (Leu) - già riparte l’eterno mantra del ponte sullo Stretto. Evidentemente non è bastato aver buttato al vento, nel corso dei decenni, centinaia di milioni in inutili progetti.”

“L’ipotesi di resuscitare il progetto del ponte trovo sia un’arma di distrazione di massa, esercitata periodicamente dai soliti noti - commenta Rossella Muroni (gruppo misto alla Camera) -. Parliamo di un’opera di vecchia concezione e dalla dubbia utilità che non serve al futuro del Paese e che è già costata troppo agli italiani.”

“Con i 10 miliardi che servirebbero per costruire il ponte - sostiene il coordinatore nazionale dei Verdi Angelo Bonelli - si potrebbero realizzare 750 chilometri di rete attrezzata per tram e filobus rivoluzionando la mobilità delle aree urbane delle nostre città”.

Fonte
quotedbusiness.com è una testata indipendente nata nel 2018 che guarda in particolare all'economia internazionale. Ma la libera informazione ha un costo, che non è sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità. Se apprezzi i nostri contenuti, il tuo aiuto, anche piccolo e senza vincolo, contribuirà a garantire l'indipendenza di quotedbusiness.com e farà la differenza per un'informazione di qualità. 'qb' sei anche tu. Grazie per il supporto

Articoli correlati

quoted business

Ponte sullo Stretto, se ne parla da 100 anni. Ma resta un’opera spettacolare e discutibile. Ecco perché

Il ministro delle Infrastrutture e Mobilità sostenibili Enrico Giovannini annuncia un progetto fattibilità per primavera. Poi ci dovrebbe essere un dibattito pubblico per la scelta definitiva e lo stanziamento delle risorse nel bilancio 2023. Eppure ci sarebbe una valida alternativa … [continua ]

Economia

Ponte sullo Stretto, Cingolani: “Mi lascia perplesso”

Il ministro della Transizione Ecologica: “Prima potenzierei infrastrutture Sicilia e Calabria”. E mette in guardia sul Recovery Fund: “Se ci mettiamo anni a dare permessi e a mettere in piedi infrastrutture, il rischio è che poi dovremmo restituire i soldi all’Ue”. [continua ]

Economia
quoted business

Dalle pensioni minime a 1000 euro al milione di alberi da piantare ogni anno. Tornano le noiosissime promesse elettorali

La Lega ha rispolverato il tema dell’autonomia, quota 41 sulle pensioni e la pace fiscale. Berlusconi ha lanciato l’aumento delle pensioni minime, e l’impegno a piantare un milione di alberi l’anno. Per Pd e M5S è ancora presto per parlare di programmi. Nessuna formazione politica, tuttavia, sembra al momento in grado di offrire una visione complessiva del paese nel breve e nel lungo periodo. [continua ]

Economia
I poveri sono triplicati dal 2005

Italia, i poveri sono triplicati dal 2005

Economia
Invecchiamento, il presidente dell’Istat: “Fra 20 anni sarà il delirio”

Crescono le famiglie con soggetti soli anziani. Il presidente dell’Istat: “Fra 20 anni sarà il delirio”

Economia

Brunetta: “La crisi non c’è. È solo psicologica. No al salario minimo. Tornare alla scala mobile è una stupidaggine”

Il ministro della Pubblica amministrazione: “Nel primo trimestre abbiamo avuto +0,1%, vuol dire 2,6% per tutto l’anno se non ci saranno negatività negli altri trimestri”. [continua ]

Economia

Indicatori

Crediti deteriorati

L'andamento dei crediti deteriorati dal 2005 al 2020 in Italia, Francia, Germania, Regno Unito e Spagna in rapporto al totale dei crediti erogati

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com