Amazzonia, ecco il piano segreto di Bolsonaro

Svelato dal sito 'The Intercept' il progetto del presidente brasiliano:: sovranità del Brasile, centrali, deforestazioni e autostrade

Amazzonia, ecco il piano segreto di Bolsonaro

Jair Bolsonaro ha un piano segreto per lo sviluppo dell'Amazzonia: prevede la costruzione di una centrale idroelettrica, l'estensione della rete autostradale e lo spostamento di popolazioni all'interno della regione.

Rivelato dal sito 'The Intercept', l'obiettivo dell'operazione è riaffermare la sovranità del Brasile sul proprio territorio contro anche un presunto rischio di penetrazione da parte della Cina.

Un altro scopo sarebbe di garantire il controllo statale dei territori amazzonici e rilanciare la loro crescita economica, resistendo a quelle che il governo considera indebite pressioni interne ed esterne - da parte di ambientalisti, paesi esteri e la Chiesa cattolica - e cacciando le popolazioni indigene che rappresentano (per l'esecutivo guidato da Bolsonaro) un ostacolo per lo sviluppo della regione.

L'iniziativa è stata presentata in una serie di riunioni a porte chiuse da alti ufficiali militari, i quali hanno illustrato la loro convinzione che la Cina promuove migrazioni verso regioni di frontiera che considera strategiche, come "sul confine con la Siberia, dove oggi ci sono più cinesi che cosacchi", l'auspicio è ad "agire per evitare che lo stesso problema arrivi qui".

Oltre al timore di un'invasione da parte della seconda economia al mondo, il piano sembra riprendere anche un'altra preoccupazione di Bolsonaro, ossia l'esistenza di un presunto "piano delle tre A" (Ande-Amazzonia-Atlantico) con l'obiettivo di creare un "corridoio ambientale" dalla cordigliera delle Ande alla costa orientale dell'America del Sud, che comprometterebbe la sovranità del Brasile sulla sua parte di foresta amazzonica.

Indicatori

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com