Cosa succede alla Spagna? Cresce meno rispetto agli altri Paesi europei

Il Paese, il più colpito in Europa dall’impatto economico della crisi del 2020, è rimasto indietro. Dovrà attendere il 2023 per vedere il recupero dei livelli pre-pandemici

Cosa succede all’economia? Cresce meno degli altri Paesi Ue

L’economia spagnola è cresciuta del 2% nel terzo trimestre. Un dato deludente. A lasciare perplessi è che, sebbene siano in atto le riaperture, il consumo delle famiglie è persino sceso dello 0,5%. Mentre le maggiori economie dell’Ue si stanno riprendendo dalla crisi del Covid, quella iberica resta indietro.

Ad esempio, alla fine del terzo trimestre, il Pil dell’Italia era dell’1,4% al di sotto del livello di fine 2019, mentre la Germania aveva ridotto il divario all’1,1% e la Francia allo 0,1%. Il Pil spagnolo resta del 6,6% al di sotto dei livelli pre-pandemici. In pratica, l’economia è appena tornata alle dimensioni del 2016.

A incidere negativamente sulla crescita sono tre fattori su tutti: la debolezza dei consumi delle famiglie, l’aumento dei prezzi dell’energia che ha contribuito pesantemente all’inflazione, e il ritardo nell’attuazione del ‘Recovery Plan’. A ciò occorre aggiungere i colli di bottiglia nelle catene di approvvigionamento globali.

E il forte rallentamento che si sta verificando è visibile nella crescita su base annua, che si attesta al 2,7% rispetto al 17,5% del trimestre precedente. A questo punto, lo scenario più probabile per il 2021 è che il Pil resterà sotto il 5%. Di questo passo, il recupero del livello pre-pandemico non avverrà prima del 2023.

Fonte
quotedbusiness.com è una testata indipendente nata nel 2018 che guarda in particolare all'economia internazionale. Ma la libera informazione ha un costo, che non è sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità. Se apprezzi i nostri contenuti, il tuo aiuto, anche piccolo e senza vincolo, contribuirà a garantire l'indipendenza di quotedbusiness.com e farà la differenza per un'informazione di qualità. 'qb' sei anche tu. Grazie per il supporto

Indicatori

L'andamento del rapporto debito/Pil in Francia, Germania, Italia, Regno Unito e Spagna

Osservando l’andamento del rapporto debito/pil nei cinque paesi selezionati emergono tre aspetti nodali 1) la tendenza a convergere da parte di Francia, Regno Unito e Spagna negli ultimi anni 2) la dimensione del debito italiano 3) la netta inversione di marcia della Germania dopo il 2012

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com