Beppe Grillo lancia il reddito di cittadinanza europeo

Beppe Grillo lancia il reddito di cittadinanza europeo

Pensa ad Altiero Spinelli, il padre fondatore dell'Ue, per lanciare il reddito di cittadinanza europeo, l'Eurodividend: 200 euro che andrebbero a integrare i redditi minimi nazionali. È Beppe Grillo a tracciare sul sito blog il nuovo scenario: “Il vero spettro che aleggia sul sistema sociale di tutti i paesi industrializzati si chiama automazione”.

“I processi produttivi e di erogazione di servizi stanno cambiando così velocemente che nessuno di noi sa bene cosa succederà tra 5 anni. La riposta a questa insicurezza cosmica potrebbe essere il Reddito Base Europeo. Un reddito concesso incondizionatamente a tutti i cittadini dell'Ue e ai residenti legali a lungo termine", suggerisce Grillo. Che, poi, avverte: “Siamo in guerra e il nostro nemico è la povertà. Tutti siamo a rischio, nessuno è escluso. Tutti possono perdere il lavoro o avere qualche imprevisto nella vita. Non c'è nessuna colpa. Il problema è che questa guerra la stiamo perdendo”.

Grillo, infine, mette in guardia: “Oggi il rischio di povertà e di esclusione sociale nell'Ue è allarmante. Da un lato abbiamo i livelli di disoccupazione troppo alti e che colpiscono particolarmente i giovani, dall'altra abbiamo la rivoluzione tecnologica e digitale che sta cambiando i pilastri fondamentali dell'occupazione. Secondo Eurostat, 113 milioni di europei sono in condizioni di povertà o di esclusione sociale".

Tale reddito, denominato da Grillo "Eurodividend", sarebbe distribuito a tutti i residenti adulti degli Stati membri dell'Ue su base individuale e senza test di verifica o requisiti di lavoro. Partirebbe da 200 euro a testa e non sarebbe destinato a sostituire i sistemi di welfare e di reddito minimo nazionali. Secondo ll fondatore del M5s, “si potrebbe mettere in atto già da domani, infatti i primi studi dicono che la cifra di 200 euro è ampiamente sostenibile dall'Ue”.

Indicatori

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com