Tav, al via i bandi. Fondi Ue al 55%

La Tav Torino-Lione torna al centro della scena. Il vicepremier Salvini risponde alla sottosegretaria Castelli: "No alla linea leggera, a me piacciono i treni che corrono"

Tav, al via i bandi. Fondi europei al 55%

"La Tav leggera? Un treno passa sotto la montagna o no. Tertium non datur. A me piacciono i treni che corrono". Matteo Salvini replica così alla proposta avanzata nei giorni scorsi dalla sottosegretaria Laura Castelli che non aveva escluso un appoggio ad una Tav, cosiddetta, leggera.

Le dichiarazioni del vicepremier leghista arrivano mentre a Parigi si è appena concluso il cda di Telt, la società che gestisce gli appalti della Torino-Lione. Il cda ha dato il via libera a bandi per un valore di circa 1 miliardo per il versante italiano che si aggiungono a quelli per il lato francese.

Alla riunione ha partecipato per la prima volta il neopresidente del Piemonte Alberto Cirio, che parla di una "giornata storica: con la pubblicazione dei bandi per i lavori del tunnel in Italia e il cofinanziamento dell'Ue sale al 55% per la parte internazionale".

Articoli correlati

‘Green Deal’, in arrivo 100 mld. Ma la vera partita è sul deficit

quoted business

‘Green Deal’, in arrivo 100 mld. Ma solo 7,5 mld sono ‘nuove risorse’. E lo scontro è sul deficit

Ue
Economia
Italia, i redditi più ricchi superano di 6 volte quelli più poveri

Italia, il gap si allarga: i redditi più ricchi superano di 6 volte quelli più poveri

Ue
Economia
Debito, Bce: non c’è solo l’Italia. Preoccupano altri 7 paesi

Debito, Bce: non c’è solo l’Italia. Preoccupano altri 7 paesi

Ue
Economia

quoted business

Dall’Ue 600 mln alla ricerca. Ma su 301 riconoscimenti appena 7 sono andati agli atenei italiani

Dal Consiglio Europeo della Ricerca arrivano 600 milioni di euro destinati a 301 ricercatori europei, fra i quali 23 italiani: di questi, però, solo 7 realizzeranno il loro progetto nel nostro Paese. I ricercatori italiani sono al 4° posto dopo tedeschi, francesi e olandesi. Il finanziamento rientra nei fondi destinati ai ricercatori con almeno 7 anni di esperienza dopo il dottorato per consolidare la loro attività scientifica su progetti di eccellenza. [continua ]

Ue
Economia

La Corte dei conti europea: la ‘politica agricola comune’ comune è inefficace e inefficiente

La politica agricola comune (Pac) dell’Ue prevede misure finalizzate a garantire un reddito stabile e adeguato agli agricoltori. I pagamenti diretti ai 6,4 milioni di agricoltori nei 28 Stati membri ammontano a 41 miliardi di euro l’anno. Oltre ai pagamenti diretti, la Pac include strumenti specifici per prevenire e gestire i rischi e le crisi nel settore agricolo. [continua ]

Ue
Economia
Italiani formiche: l’84% riesce a risparmiare

Italiani formiche: l’84% riesce a risparmiare

Ue
Economia

Indicatori

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com