Stiglitz: “L’Ue sbaglia. I prestiti sono inutili”

Il Nobel per l’Economia critica le scelte dell’Unione europea

Stiglitz: “L’Ue sbaglia. I prestiti sono inutili”
Joseph Stiglitz

“È preoccupante pensare che ci sono ancora alcuni Paesi in Europa che vogliono imporre condizioni all’assistenza. Paesi che ragionano preferendo erogare prestiti piuttosto che altre forme di aiuti, come i trasferimenti”. È molto netto Joseph Stiglitz.

Secondo il premio Nobel per l’Economia nel 2001 e docente di Columbia University, “l’Ue sbaglia. I prestiti sono inutili. Occorrono aiuti a fondo perduto per uscire dalla crisi”.

Ma la direzione presa dall’Ue è un’altra. Lo scenario che si va profilando sul Recovery Fund è quello di un compromesso al ribasso, probabilmente a luglio, rispetto alla proposta franco-tedesca, sebbene i toni di Austria, Danimarca, Paesi Bassi, Svezia siano ora un po’ più morbidi. 

Pensando alla prospettiva più ottimistica non si andrà comunque oltre il piano Merkel-Macron, basato su un mix di prestiti e sussidi a fondo perduto. Un’idea  appunto sbagliata, secondo Stiglitz.

Fonte

Indicatori

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com