Germania, la crisi si aggrava

Nella prima economia europea gli ordini alle imprese scendono del 2,7% a luglio. Calo oltre le attese

La crisi si aggrava

La crisi tedesca peggiora. A luglio 2019, le imprese della prima economia europea hanno ricevuto ordini in calo del 2,7% rispetto al mese precedente. A giugno, invece, gli ordini erano saliti (sempre del 2,7%).

La diminuzione va oltre le attese, visto che gli analisti avevano prefigurato un -1,4%. Su base annua, l'Istituto federale di Statistica (Destatis) registra un crollo del 5,6%. Il calo è imputabile soprattutto all'andamento degli ordinativi extra Eurozona. A pesare sulla performance tedesca la guerra commerciale Usa-Cina e la Brexit.

Il settore manifatturiero, ovvero l’asse portante dell’economia tedesca (che è poi la spina dorsale di quella europea), sembra entrato ormai in una crisi strutturale. Come confermano le previsioni pessimistiche anche per il mese di agosto. E se gli ordinativi industriali non dovessero riprendersi, la Germania andrebbe incontro a una contrazione del Pil anche nel terzo trimestre dell'anno.

Fonte
quotedbusiness.com è una testata indipendente nata nel 2018 che guarda in particolare all'economia internazionale. Ma la libera informazione ha un costo, che non è sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità. Se apprezzi i nostri contenuti, il tuo aiuto, anche piccolo e senza vincolo, contribuirà a garantire l'indipendenza di quotedbusiness.com e farà la differenza per un'informazione di qualità. 'qb' sei anche tu. Grazie per il supporto

Indicatori

L'andamento del debito pubblico come percentuale del Pil in Italia, Francia, Germania, Giappone, Regno Unito, Stati Uniti

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com