Come funziona il tetto ai prezzi energetici deciso dal governo tedesco

Come funziona il tetto ai prezzi energetici deciso dal governo

Da molti mesi ormai l’Ue decide se introdurre o meno un tetto ai prezzi energetici. Ma vista la titubanza alcuni paesi hanno deciso di procedere da soli. L’ultimo Stato membro ad aggiungersi alla lista è la Germania.  

Il tetto ai prezzi dell’energia, annunciato dal cancelliere Olaf Scholz per mitigare l’impatto dell’inflazione, entrerà in vigore a partire dall’inizio del 2023, secondo la tabella di marcia presentata dal governo tedesco.

Il tetto dei prezzi di gas ed elettricità è la parte principale del controverso ‘bazooka’ energetico da 200 miliardi di euro annunciato a fine settembre da Berlino e che ha scatenato le ire di altri paesi europei i quali, impossibilitati nel fare altrettanto, temono possa aumentare il gap dal punto di vista economico con la Germania.

Il tetto sul gas entrerà in vigore a gennaio per le grandi aziende, mentre famiglie e Pmi dovranno attendere il mese di marzo. Per quanto riguarda l’energia elettrica, il meccanismo sarà in atto dal primo gennaio. 

Per le case e le piccole imprese, il limite al prezzo dell’elettricità sarà pari a 40 centesimi per kilowattora per l’80% del consumo di elettricità tipico di una piccola impresa o di una casa.

Per quanto riguarda le aziende di medie e grandi dimensioni il prezzo sarà limitato a 13 centesimi per kilowattora per il 70% del consumo energetico dichiarato dalle aziende nell’anno precedente.

Fonte
quotedbusiness.com è una testata indipendente nata nel 2018 che guarda in particolare all'economia internazionale. Ma la libera informazione ha un costo, che non è sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità. Se apprezzi i nostri contenuti, il tuo aiuto, anche piccolo e senza vincolo, contribuirà a garantire l'indipendenza di quotedbusiness.com e farà la differenza per un'informazione di qualità. 'qb' sei anche tu. Grazie per il supporto

Articoli correlati

Il ‘tradimento’ tedesco: 200 mld per fare fronte al caro energia

Il ‘tradimento’ tedesco: 200 mld per fare fronte al caro energia. Berlino: “Non faremo come il Regno Unito”

Economia
La prima economia europea introduce il Reddito. Anzi no

La Germania introduce il Reddito di cittadinanza. Anzi no

Economia

Germania, ecco la prima vittima eccellente della stretta di Mosca sulle forniture di gas all’Europa

Uniper chiede il salvataggio di Stato. Perdite fino a 10 miliardi, più del doppio del suo valore di mercato. Il colosso del gas ha dovuto far fronte al taglio delle forniture da Mosca comprando più gas sui mercati spot a prezzi molto elevati. Si teme un effetto contagio simile a quello di Lehman Brothers. E si parla di un enorme aumento delle bollette per il prossimo anno. [continua ]

Economia

La Bundesbank ha fatto i conti: l’embargo sul gas russo costerebbe 180 miliardi alla Germania e il 5% del Pil

Olaf Scholz: “Non vedo come embargo a gas possa fermare guerra”. Il cancelliere tedesco usa lo spettro della guerra nucleare per intimorire l’Ue rispetto alla messa al bando del gas russo. [continua ]

Energie & Risorse
Berlino scopre che il problema non è solo la dipendenza energetica da Mosca

La Germania scopre che il problema non è soltanto la dipendenza energetica dalla Russia

Economia
L’Europa nella trappola dell’inflazione

Eurozona: +7,5% (+44,7% l’energia), Italia 6,7%, Spagna 9,8%, Germania 7,3%, Francia 4,5%

Moneta & Mercati

Indicatori

Crediti deteriorati

L'andamento dei crediti deteriorati dal 2005 al 2020 in Italia, Francia, Germania, Regno Unito e Spagna in rapporto al totale dei crediti erogati

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com