Stati Uniti, crolla il Pil: -5%

Il dato del primo trimestre oltre le attese

Crolla il Pil: -5%

L’economia statunitense si contrae oltre le attese: il dato del Pil del primo trimestre è stato rivisto al ribasso a -5% (dal -4,8% della stima preliminare). Nei tre mesi precedenti, il Pil della prima economia al mondo era salito del 2,1%.

Quello rilevato tra gennaio e marzo è stato il più grande declino trimestrale negli Usa dopo la caduta dell’8,4% registrata nel quarto trimestre del 2008, nel pieno della crisi finanziaria globale.

Intanto sono saliti a 40 milioni gli statunitensi che hanno richiesto i sussidi per la disoccupazione (il numero è salito 2,1 mln di unità solo nell’utima settimana).

Fonte

Indicatori

La disoccupazione femminile in Italia, Germania, Giappone e Stati Uniti

I dati evidenziano uno dei punti di debolezza del mercato del lavoro in Italia: la disoccupazione femminile. Il confronto con altre economie avanzate, come Germania, Giappone e Stati Uniti, mette in luce un gap strutturale, ma anche un elevato prezzo pagato alla grande crisi. Nel 2007 le donne in cerca di lavoro in Italia corrispondevano al 23,4% per poi schizzare al 45% nel 2014, salvo poi scendere al 39% nel 2017.

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com