Biden: “La Cina non diventerà la prima economia al mondo”

Il presidente statunitense nella sua prima conferenza stampa rilancia e raddoppia sui vaccini: “200 mln nei primi 100 giorni”. E sull’economia: “Segnali di speranza dall'economia ma c'è ancora da fare”

Biden: “La Cina non diventerà la prima economia al mondo”

Un target ambizioso: così il presidente statunitense nella sua prima conferenza stampa da quando si è insediato alla Casa Bianca ha parlato del nuovo obiettivo di 200 milioni di dosi di vaccino somministrate negli Usa nei primi cento giorni della sua amministrazione.

Joe Biden ha poi risposto alle domande sui principali punti caldi.

Economia

“Segnali di speranza arrivano dall’economia. Molti osservatori hanno rivisto al rialzo le stime di crescita per quest’anno, indicando una crescita superiore al 6%. Ci sono ancora però troppi americani ancora senza lavoro, c’è molto lavoro ancora da fare”.

Immigrazione

“Sono stato eletto per risolvere problemi. L’immigrazione e il controllo delle armi da fuoco sono problemi di lungo termine che inizio ad affrontare, finora mi sono concentrato soprattutto sulla lotta al Covid. Non volterò le spalle ai bambini non accompagnati al confine e non li lascerò patire la fame.”

Afghanistan

“Sarà difficile attuare la scadenza del primo maggio per ritirare le truppe dall'Afghanistan. Lasceremo il paese, la domanda è quando, ma la mia intenzione è non stare ancora tanto. Non posso immaginare le nostre truppe lì ancora nel 2022.”

Corea del Nord

“Ci stiamo consultando con alleati e partner: ci sarà una risposta se Pyongyang sceglierà un’escalation. Ma sono pronto anche a qualche forma di diplomazia, a condizione di una denuclearizzazione”.

Cina

“Conosco Xi Jinping da tempo, è una persona intelligente. Abbiamo parlato per due ore: gli ho detto chiaramente che non vogliamo un scontro ma una competizione, e una concorrenza leale”. Ma non risponde alla domanda se eliminerà i dazi imposti a Pechino da Donald Trump. E aggiunge: “La Cina non diventerà la prima economia al mondo”.

Ue e vaccini

“Appena l’America potrà condividerà con l’Ue le dosi”.

Fonte
quotedbusiness.com è una testata indipendente nata nel 2018 che guarda in particolare all'economia internazionale. Ma la libera informazione ha un costo, che non è sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità. Se apprezzi i nostri contenuti, il tuo aiuto, anche piccolo e senza vincolo, contribuirà a garantire l'indipendenza di quotedbusiness.com e farà la differenza per un'informazione di qualità. 'qb' sei anche tu. Grazie per il supporto

Indicatori

La disoccupazione femminile in Italia, Germania, Giappone e Stati Uniti

I dati evidenziano uno dei punti di debolezza del mercato del lavoro in Italia: la disoccupazione femminile. Il confronto con altre economie avanzate, come Germania, Giappone e Stati Uniti, mette in luce un gap strutturale, ma anche un elevato prezzo pagato alla grande crisi. Nel 2007 le donne in cerca di lavoro in Italia corrispondevano al 23,4% per poi schizzare al 45% nel 2014, salvo poi scendere al 39% nel 2017.

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com