Cosa frena la crescita economica della Russia?

Dopo la crisi valutaria 2014-2016, l'economia russa è tornata a crescere, anche se a un ritmo piuttosto lento. Quattro fattori rallentano il Pil potenziale della Federazione

Cosa frena la crescita?
Piazza Rossa, Mosca

Tra il 2014 e il 2016, l'economia russa ha sofferto di una crisi valutaria causata dal crollo dei prezzi del petrolio e dall'impegno del paese nel conflitto con l'Ucraina.

Sebbene la crisi sia stata superata nella seconda metà del 2016 grazie a prudenti politiche fiscali e monetarie, e all'aumento dei prezzi del petrolio, la ripresa economica resta debole e lo scenario di crescita a medio termine della Russia appare piuttosto deludente.

Secondo il think tank britannico Bruegel, le modeste prospettive di crescita sono causate da diversi fattori e, in particolare, quattro:

  • invecchiamento demografico e declino della popolazione in età lavorativa;
  • clima avverso al business e agli investimenti (soprattutto esteri);
  • economia scarsamente diversificata e principalmente basata sugli idrocarburi;
  • sanzioni occidentali alla Russia in risposta all'annessione della Crimea e il sostegno russo ai separatisti nella regione orientale del Donbas dell'Ucraina.

Per aumentare la crescita potenziale - suggerisce il think tank con sede a Londra - la Russia avrebbe bisogno di riforme economiche e istituzionali.

Fonte

Indicatori

Scopri la sezione Indicatori

(opzionale)
Paesi
www.quotedbusiness.com